The Manifesto della Crescita (Manifesto of Growth) was born during the 2016 tour and the 9 points that emerged were then discussed and developed during the course of the four days of Festival della Crescita in Milan that became the 12 points presented below. For each point we have collected video clips with the testimonies and contributions of the many Ambasciatori della crescita (Ambassadors of growth) who have generously contributed. Follow the “live” development of the Manifesto.

[All videos are in Italian]
Introduction
Introduzione al Festival
Francesco Morace: Prossimi passi verso la crescita

Introduzione al Manifesto
Francesco Morace: Dalla visibilità alla credibilità

Introduzione al Manifesto
Andrea Illy: Il Manifesto punto per punto

1) Define a virtuous alliance – non-collusive – between generations
Sebastiano Barisoni: Sintonie tra nonni e nipoti

Giusi Norcia: L’epica come ponte tra le generazioni

Marco Porcaro: L’energia dei Millennials

Alessandro Rosina: Motivazioni per Millennials

2) Restore the responsible centrality to gestures and words
Massimo Arcangeli: Letture illuminanti dal vocabolario

Franco Bolelli: Si impara a scrivere scrivendo

Amir Issa: Amplificare il vocabolario

Lettere che raccontano: Babbo Natale esiste…

Memme: Quanto tempo è…

Elena Zambon: L’ambizione come miglioramento responsabile

3) Teach courage from an early age
Mario Gasbarrino: Coraggio, verità, onestà

Alessio Maurizi: Per un giornalismo costruttivo

Francesco Pugliese: Il rischio senza alibi

Dani Schaumann: Il coraggio di Israele

Zunami: Corro e non mi fermerò…

4) Valorize the common good, defining new rules on cooperation between public and private
Antonio Calabrò: Competizione, collaborazione, condivisione

Luca de Biase: Internet è un bene comune da preservare

Dino Lupelli: L’unicità dei luoghi pubblici in Italia

Rossella Sobrero: Trasferire i valori sociali

Stefano Stellini: L’alluminio, campione dell’economia circolare

5) Feed unexpected connections, accepting the risk of experimentation
Alberto Alessi: La teoria della border line

Giulio Ceppi: I tempi lunghi del Venture Design

Giusi Norcia: Scrivere un finale diverso dell’Antigone!

Daniele Pario Perra: L’arte relazionale come laboratorio dell’inaspettato

Marco Porcaro: L’agricoltore e il tecnologo

Francesco Zurlo: Il designer è un surfer della conoscenza

6) Rediscover the truth in communication, in the name of inevitable traceability
Giovanni Anversa: Welfare e televisione pubblica

Francesco Cancellato: Iper-opinionismo e post-verità

Pasquale Diaferia: La pubblicità del futuro sarà civile

Claudio Marenzi: Trasparenza produttiva ed economia circolare

Francesco Pugliese: È veramente stupido non dire la verità

Salvo Testa: Il valore autentico della filiera italiana

7) Establish rules for honest relationships in services and commerce
Andrea Farinet: Mercati collusivi

Massimiliano Dona: Relazioni oneste per consumatori consapevoli

Claudio Marenzi: Cina unilaterale, Nord Europa ipocrita

8) Mix local knowledge/wisdom
Viviana Cannizzo: Le reti siciliane dell’innovazione

Pier Carla Delpiano: Il racconto unico e universale di Leonardo

Lorenzo Facchinelli: Il valore della prugna

Renzo Iorio: Per una industria larga

Francesco Italia: L’anima delle città

Maria Luisa Pezzali con Rossella Sobrero e Susanna Tornesello: Il Sardex

Antonio Prota: Intrecciamo le sapienze del Sud

9) Amplify human qualities with the digital
Massimo Arcangeli: La capacità di dominare un testo

Francesca Argenti: Il percorso curriculare integrale

Federico Ferrazza: Uniamo i puntini dell’innovazione

Roberto Liscia: La coscienza collettiva e i suoi germogli

Stefano Moriggi: I gruppi WhatsApp dei tweens

Ivana Pais: L’isola dei ragazzi

Salvatore Pepe: La pelle digitale per le superfici del futuro

10) Create new conditions to trigger expansive affinities
Marco Annoni: Science for Peace

Carlo Bagnoli: La coerenza verso l’alto

Edda Cancelliere: Positività costruttive

Alberto Contri: L’esempio virtuoso per una crescita felice

Paola de Angelis: La funzione educativa della musica: il Sistema Abreu

Maria Letizia Gardoni: La terra delle affinità giovani

Cristina Lazzati: Spazio alle donne

Chiara Luzzana: Espandere l’esperienza attraverso il suono

Stefano Moriggi: Il digitale è ovunque

Maria Sebregondi: Il caffè letterario dove le idee crescono

11) Give new centrality to merit in order to challenge ones own limits
Lapo Baglini: Come valorizzare il talento

Sebastiano Barisoni: Rendere sacre le relazioni

Luciano Canova: Economia e riconoscenza

Daniele Lago: Il design come motore passionale

Rubick Shiro: Capire il costo della felicità

12) Valorise the resources of citizens from the grassroots, innovating to include
Annibale d’Elia: L’Associazione Innovare per includere

Filippo Trotta: Muri d’autore

Cristina Tajani: Milano al servizio di una visione-Paese

Valeria Montanari: Collaboratorio Reggio

Marta Mainieri: Co-hub a Milano

Conclusion
Linda Gobbi: Il podio è per i grandi valori: Coraggio, Verità, Onestà