Hits

Vivere per raccontarla di Gabriel Garcia Marquez

8 mile con Eminem di Curtis Hanson

Luiz Inácio Lula da Silva “Lula” eletto Presidente del Brasile

Pinocchio di Roberto Benigni

Salone del gusto Torino


Hots

Björk
Björk ha avviato un ambizioso e lungo progetto per i mesi a venire. Si tratta di una serie di pubblicazioni di cd e DVD, che inizia con un greatest hits composto di brani scelti dai fans sul suo sito ufficiale. Accanto alla compilation degli appassionati, è uscito il suo personale “Best Of”, composto di singoli, B-side e brani meno noti, un vero e proprio albero genealogico, autobiografia della sua formazione musicale. Sta per uscire anche Volumen +, la versione aggiornata del DVD con tutti i video della reginetta del pop tecnologico. Altra uscita prevista su DVD è Live At The Royal Opera House, registrato durante il tour di Vespertine, che è svolto in teatri lirici e sale da concerto. In coincidenza con l’uscita del greatest hits, e per un periodo limitato, i precedenti album di Björk saranno messi in vendita a prezzo speciale. Inoltre, da novembre a febbraio, uno al mese, usciranno i ‘vecchi’ Debut, Post, Homogenic, Vespertine con le stesse canzoni della versione originale, nello stesso ordine, ma registrate nel corso dei tanti concerti che Björk ha tenuto in giro per il mondo in questi ultimi otto anni.

Dialogo nel buio
A Milano, dal 16 ottobre 2002 al 16 febbraio 2003, Palazzo Reale ospita Dialogo nel buio, una “mostra che non mostra”, ma che insegna a vedere. Intento diDialogo nel buio è divulgare la conoscenza dell’handicap e in particolare la condizione di cecità, attraverso un’esperienza unica: un percorso che il pubblico compie nel buio più totale sperimentando cosa significa essere privati della vista. Il viaggio, della durata di circa un’ora, attraversa alcune stanze che riproducono ambienti diversi e si compie con una guida molto particolare che aiuta il visitatore a scoprire un altro modo di vedere attraverso i sensi diversi dalla vista: la guida, il Virgilio invisibile ma rassicurante è un non vedente. Dopo aver attraversato ambienti che riproducono la natura e la città, l’ultima tappa è un bar dove, sempre nell’oscurità più totale, ci si rilassa e si inizia a parlare dell’esperienza appena vissuta. Tra vedente e non vedente i ruoli sono invertiti, le barriere cadute. Il dialogo nel buio, non vincolato dalle barriere visive dell’apparenza, del giudizio e della discriminazione, si scioglie e s’innalza per restare impresso nella memoria.

Asia Grace di Kevin Kelly
Asia Grace è l’ultimo libro, fotografico e non solo, di Kevin Kelly (ex direttore di Wired) edito in tre lingue dall’Editore Taschen Frutto di numerosi viaggi in Asia nel corso di trent’anni, il libro viene considerato un percorso esperienzale ‘aperto’, un personale invito dell’autore ad entrare e ‘cadere’ nel libro stesso. Il progetto web interattivo Asia Grace è parte integrante dell’esperienza di Asia Grace: il volume viene integralmente presentato nel sito con le sue centinaia di fotografie accompagnate dai racconti e commenti dell’autore. A ogni immagine viene lanciata la proposta a condividere i propri pensieri e personali esperienze, per riformulare a ogni passo un viaggio a più voci e a più visioni.

Arto Lindsay “Invoke”
Continua evoluzione artistica per il musicista brasiliano Arto Lindsay, che ha ricevuto nell’ottobre 2002 il Premio Tenco alla carriera. Nel suo ultimo CD Invoke (settembre 2002), convivono sperimentazioni elettroniche e la dolcezza sublime del canto, la spiritualitˆ della sua terra con l’evoluzione di una ricerca continua verso nuove sensibilità, culture e sonoritˆ del pianeta: una vera e propria “invocazione” a tutto campo.

Shopping Exhibit Frankfurt
Si è aperta sabato 28 Settembre 2002 la mostra Shopping alla Schirn Kunsthalle di Francoforte. Questa mostra analizza il fenomeno dello shopping in chiave culturale, prendendo in considerazione gli ultimi cento anni. Espongono più di 70 artisti: attraverso arti visive, architettura e film tra cui, Marcel Duchamp, Claes Oldenburg, Gerhard Richter e Andy Warhol Rem Koolhaas, Jeff Koons.

Riot Acts – Pearl Jam
Il nuovo album Riot Acts uscito il 12 novembre conferma la mitologia cresciuta intorno alla band dei Pearl Jam. Oltre ai pregi musicali dell’album è iniziato anche il tam tam mediatico amplificato dal sito, in cui una chat line è attiva per scambiarsi appassionati messaggi d’amore per la band (o anche insulti volendo).

Tom Friedman, Fondazione Prada Milano
La Fondazione Prada ha allestito la mostra dedicata a Tom Friedman (Saint Louis, Missouri, 1965), la più ampia e completa antologica sull’artista presentata in Italia. Tom Friedman appartiene a quella generazione di artisti che all’inizio degli anni Novanta riprende a rivolgere la propria attenzione al mondo delle cose, reagendo all’azzeramento fisico e tattile condotto dalla pop art a favore dell’immagine. Egli torna ad occuparsi dell’universo fragile ed effimero degli oggetti quotidiani, assumendoli all’interno del linguaggio artistico, privandoli tuttavia dell’aspetto iperbolico e autocelebrativo tipico degli anni Sessanta. I materiali che utilizza sono spaghetti, peli, gomme da masticare, pezzi di carta, detersivo, polvere, carta igienica, saponette, cartoncini colorati, che tra le mani dell’artista si trasformano in oggetti nuovi, caratterizzati da una sorprendente perfezione formale. In mostra vengono presentate alcune delle opere realizzate dall’artista all’inizio degli anni Novanta, come Untitled (1989), una superficie trapezoidale su parete realizzata con dentifricio, e Untitled (1990), formata da due mazzi di bastoncini da shangai, gli uni sparpagliati, gli altri disposti accuratamente in modo da duplicare la disposizione dei primi.

Alessi alla Biennale di Architettura di Venezia
Nell’ambito della Biennale di Architettura di Venezia, Alessi ha proposto al pubblico il progetto City of Towers: un nuovo panorama di oggetti disegnati da famosi architetti ispirati al progetto “Tea and Cofee Piazza” di venti anni fa. Gli oggetti domestici e le forme espressive vengono affrontate in termini di passaggio di scala, dalla grande dimensione dell’architettura a quella ridotta dell’oggetto.

Yao Ming Giocatore di basket cinese
Il settimanale Time gli ha dedicato un articolo intitolato “il nuovo Mister Big”. Nell’ultima stagione Yao Ming ha collezionato una media di 32,4 punti a partita nel Campionato cinese di basket. Il ventiduenne gigante cinese alto 226 centimetri, figlio unico di ex giocatori della nazionale cinese di basket (madre 191 cm, padre 201 cm), ha trascorso gli ultimi dieci anni allenandosi all’Accademia di basket di Shangai. Ora gioca nell’ NBA degli USA e si misura per la prima volta con i giocatori più forti del mondo.

L’Hammam di Tahar Ben Jelloun
Nel suo ultimo libro L’Hammam, lo scrittore Tahar Ben Jelloun racconta le vicende di un pianista apparentemente realizzato e felice, il cui penetrante e sensibile olfatto non permette tuttavia di trovare pace in un corpo che, secondo lui, emana una costante e insopportabile ‘puzza’. Dove la scienza e gli affetti non possono arrivare, puà forse il richiamo dell’infanzia, di abitudini dimenticate, di personaggi fuori dal tempo. Eccolo allora ritornare in un hammam frequentato da ragazzo e riprendere contatto con un massaggiatore filosofo. Un incontro fra uomini, fra culture, fra stili di vita e fra libri usati come talismani: un percorso che lo porterà a incontrare se stesso.