Hits


Hots

Libro Gratitude di Oliver Sacks
“La sensazione predominante che provo, è di gratitudine”. – dice Sacks – “Io ho amato e sono stato amato. Ho ricevuto tanto e ho dato qualcosa in cambio”. Il libro Gratitude contiene le riflessioni del Dr. Sacks, il neurologo inglese, sul significato di un’esistenza buona e utile. Nell’insieme, questi quattro saggi – diventati rapidamente virali, quando pubblicati sul New York Times – rappresentano un’ode all’unicità di ogni essere umano e alla gratitudine per il dono della vita. Durante gli ultimi mesi della sua vita, Sacks ha scritto una serie di saggi in cui ha esplorato in modo commovente i suoi sentimenti sul completamento di una vita e con il venire a patti con la propria morte. “E’ il destino di ogni essere umano”, scrive Sacks, “diventare un individuo unico, trovare la propria strada, vivere la propria vita, e morire la propria morte”. Come scienziato, ha voluto osservare l’umanità nelle sue molte sfaccettature e l’ha fatto, quasi anacronisticamente privilegiando nel corso della sua carriera la modalità vis-à-vis, tendendosi lontano da computer e algoritmi: attraverso la sua scrittura, ci ha raccontato quello che ha visto e compreso.

Grub Kitchen, ristorante di soli insetti – St. Davids – Regno Unito
Uno dei primi ristoranti del Regno Unito dedicato agli insetti, si trova a St. Davids, Pembrokeshire, Galles. Nel menu figurano piatti come i biscotti di grilli oppure pietanze preparate con farina di vermi tostata. Lo chef Andy Holcroft ha dichiarato: “L’hamburger d’insetti è stato il piatto più popolare da quando abbiamo aperto”. L’entomologa Sarah Beynon, partner di Holcroft, ha creato un’azienda agricola d’insetti nei pressi del ristorante, con lo scopo di promuovere l’uso degli insetti come alternativa sostenibile al bestiame convenzionale. La coppia attualmente deve importare insetti provenienti dal Canada e Olanda per utilizzarli nel proprio ristorante, poiché la legge non consente di allevare insetti per il consumo umano. Sorprendentemente, Grub Kitchen ha avuto una risposta molto positiva fin dalla sua apertura al pubblico. Mangiare insetti, ricchi di proteine, è un fenomeno sempre più popolare in altri paesi europei, come in Olanda. Andrew Holcroft ha sviluppato il “Bug burger”, una miscela di grilli tostati, vermi e cavallette, mescolati con spinaci, pomodoro e spezie varie, sostenendo: “La necessità di incoraggiare il pubblico a guardare verso fonti alternative di proteine, in particolare insetti. Non stiamo dicendo di non mangiare carne, ma di mangiarne meno. Non abbiamo bisogno di carne a ogni pasto, ogni giorno. Questo sta mettendo a dura prova la nostra industria agricola”.

Nuova Serie Visionaries su Apple TV
Visionaries è un nuovo show televisivo di Apple, che evidenzia l’estetica e documenta il lavoro di individui visionari in settori creativi, esplorando le capacità di creatività e grandezza di una persona o collettiva. Il primo episodio presenta la visione fisica dell’artista di Brooklyn Daniel Arsham. L’artista è daltonico e si è recentemente dotato di lenti correttive per vedere a colori, esperienza di cui parla nel video. Daniel Arsham (di Snarkitecture) è un artista collaborativo e sperimentale che opera nei territori tra l’arte e l’architettura. Progetta mostre permanenti, progetti di architettura sularga scala e oggetti funzionali con nuovi e fantasiosi utilizzi.

I gattini di #BrusselsLockdown – Belgio
Durante la maxiretata del 22 novembre in Belgio, migliaia di gattini di ogni razza e colore hanno invaso Twitter sotto l’hashtag di #BrusselsLockdown. La Polizia Federale belga aveva chiesto agli utenti dei social di non diffondere notizie in rete sui luoghi dei blitz antiterrorismo per evitare di aiutare involontariamente i terroristi. In particolare la polizia chiedeva di non dare informazioni sui luoghi delle perquisizioni e delle irruzioni. La richiesta delle forze dell’ordine, appoggiata anche da uno dei principali quotidiani belgi, Le Soir, è stata rispettata. La rete, poi, ci ha messo del suo, riversando un esercito di gattini sui social: un modo per rendersi utili e allo stesso tempo alleviare la tensione palpabile in. Le foto dei felini riversate su Twitter, hanno di fatto “nascosto” qualsiasi altro tweet, facendo passare in secondo piano ogni altra notizia. La polizia di Bruxelles ha risposto, postando sul proprio account Twitter l’immagine di una ciotola degli agenti federali piena di croccantini e la scritta: “Per tutti i gatti che ci hanno aiutato ieri…servitevi!”.

Handel & Hendrix in London – Regno Unito
A partire da febbraio 2016 Hendel e Hendrix saranno per sempre vicini di casa a Londra. Lo ha annunciato l’Handel House Trust, la fondazione che fino ad ora si è occupata della casa-museo del compositore barocco e che d’ora in poi si chiamerà Hendel&Hendrix in London. Dal 2007 infatti la fondazione ha intrapreso un restauro da 3 milioni di euro di quello che, negli anni Sessanta, fu l’appartamento di Jimi Hendrix, al numero 23 di Brook Street, proprio accanto alla casa di Handel, al numero 25. È già possibile prenotare una visita all’appartamento di Hendrix, dove si potranno ammirare oggetti del famoso cantante rock, come la mitica chitarra acustica Epiphone FT79.

Silver Arrow Auto Union Type C con stampante 3D di Audi – Ingolstadt – Germania
Audi, la casa automobilistica tedesca, ha stampato in 3D una replica esatta della Silver Arrow Auto Union Type C, una macchina sportiva che ha corso i Gran Prix del 1936. Tutte le parti metalliche della macchina, in scala 1:2 sono state stampate usando strati di polvere metallica fusi con laser. I grani di questa polvere hanno una dimensione di soli 15 -40 millesimi di millimetro, ovvero circa la metà del diametro di un capello umano. Il responsabile della tecnologia di produzione del Gruppo Volkswagen, il Prof. Dr. Hubert Waltl, ha dichiarato che l’obiettivo dell’azienda è quello di utilizzare stampanti per metalli nella produzione in serie. Audi non è l’unica interessata ad utilizzare componenti stampati in 3D per le sue vetture. Anche Local Motors sta cercando di produrre un’auto realizzata al 75 per cento con stampa 3D.

Profugo gonfiabile di Dirk Schellekens e Bart Peleman – Venezia
Il 16 novembre, a Venezia è apparso silenziosamente un gigantesco profugo gonfiabile: un’installazione degli artisti belgi Dirk Schellekens e Bart Peleman. A pochi giorni dalla strage di Parigi e nel pieno delle polemiche internazionali sull’immigrazione, i due artisti hanno realizzato il loro Inflatable Refugee un profugo in versione gonfiabile alto 6 metri, che su una chiatta ha attraversato i canali veneziani. Grande come l’emergenza che li riguarda, triste, solitario a ricordare la difficile condizione di interi popoli in fuga. Dopo Venezia, l’opera-denuncia dei due artisti girerà per il mondo tra porti, fiumi e canali, per ricordare, con la sua presenza ingombrante, la dimensione umana della questione immigrazione.

My edit di Google
Google sta affinando la strategia per fornire agli utenti aziendali un modo radicalmente nuovo di interagire con gli strumenti ed i servizi di marketing online. Insieme all’agenzia inglese MultiAdaptor Google a sviluppato my edit, uno strumento interattivo coinvolgente per lavorare con Google’s think website. Partendo da una matita e un blocco per appunti, MultiAdaptor ha collegato questi due strumenti classici del processo creativo al contenuto del sito web. L’inchiostro conduttivo permette all’utente di interagire con i contenuti digitali con la matita. Con l’aiuto del designer Roland Ellis, è stata sviluppata una rilegatura conduttiva, che collega un circuito elettronico alle pagine stampate del blocco note. Google ‘my edit’ ha reso più veloce scoprire ciò che è rilevante per l’utente, consentendogli di modificare i contenuti con pochi clic.

Mostra Cycle Revolution – Design Museum – Londra
La mostra Cycle Revolution al Design Museum di Londra celebra la diversità dell’oggetto ‘bicicletta’ nella cultura materiale contemporanea e nella sua evoluzione: da strumento di locomozione a sport, dal recupero ecologista fino a elemento di stile che identifica chi la guida. Le biciclette sono anche uno strumento in continua evoluzione meccanica, a cui si associano accessori che si evolvono seguendo le necessità performanti e le tendenze. Al Design Museum vanno dunque in scena ‘passato, presente e futuro’ delle due ruote dal punto del design a 360°, dei flussi di innovazione, di scenari socio-culturali. Oltre a numerosi modelli e accessori, installazioni artistiche, rassegne di video, Cycle Revolution osserva il mondo del ciclismo attraverso gli occhi di quattro nuclei di riferimento: high perfomers, thrill seekers, urban riders e cargo bikers.

Leaf by Snoop
Il rapper di fama mondiale Snoop Dogg ha lanciato il brand Leafs by Snoop, una linea completa di prodotti a base di cannabis. La società, con sede in Colorado, propone una gamma di fiori di cannabis commestibili che comprende gommose di frutta, gemme di burro di arachidi, barrette di cioccolato e molto altro ancora. Snoop Dogg ha dichiarato, in occasione del lancio, che attraverso questo progetto vuole condividere la sua esperienza positiva con la marijuana (a cui ha dedicato diverse canzoni) che è fonte di pace, amore e comunione di anime. I prodotti sono distribuiti in molti punti vendita in Colorado, dove la cannabis è stata liberalizzata nel 2012 e attraverso il sito specializzato in marijuana, The Cannabist.