Hits

Benetton – ritirato il soggetto Unhate del bacio tra Benedetto XVI e l’imam del Cairo – Italia

Mostra Culture Chanel – Museo Nazionale dell’Arte – Pechino

Liberata la Favela di Rochina – Rio de Janeiro

Mostra Homo Sapiens: la grande storia della diversità umana – Palazzo delle Esposizioni – Roma

Presentata la moneta olimpica da 5 sterline – Regno Unito


Hots

Woody Allen: A Documentary di Robert B. Weide – PBS – Stati Uniti
In occasione del 25° anniversario della serie American Masters il 20 e il 21 novembre, PBS ha mandato in onda Woody Allen: A Documentary. Il documentario ha lo scopo di raccontare in due puntate più di 40 anni di carriera del regista, attore, scrittore e musicista, universalmente considerato un maestro di creatività. Il progetto è stato condotto da Robert Weide, che vi si è dedicato per un anno e mezzo, scavando nella vita dell’artista sin dalla sua infanzia. Indossando gli abiti di uno psicologo, il regista Robert Weide ha seguito Allen durante la lavorazione dei suoi recenti film Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni e Midnight in Paris. Come mai nessun altro, è stato con lui durante il processo di post produzione e ne ha approfittato per fare un viaggio a ritroso cominciando dall’infanzia passata a Brooklyn.

Progetto di comunicazione – I AM – Roma
Dodici attori italiani vengono ripresi durante un giorno da veri apprendisti presso le botteghe storiche di Roma, facendo da ponte tra ciò che è oggi considerata arte e quello che nei secoli lo è sempre stato, ma oggi sembra aver perso il suo appeal: il lavoro attento di abili artigiani. Il progetto I AM, ideato da Claudia Ranieri dell’agenzia Woolcan e realizzato dalla fotografa Roberta Krasnig, ha così promosso il saper fare nostrano “fermando” in un libro fotografico, un video e una mostra,le esperienze (fra gli altri) di Claudio Santamaria quale apprendista falegname artistico, Elio Germano apprendista falegname, Giorgio Pasotti apprendista orologiaio e Michele Riondino apprendista liutaio.

Feeding the 5,000 – Trafalgar Square – Londra
Migliaia di londinesi hanno partecipato venerdì 18 novembre ad un pranzo gratis di proporzioni bibliche in Trafalgar Square, grazie all’iniziativa Feeding the 5,000 (Alimentando i 5000) organizzata per incoraggiare le famiglie e le imprese a ridurre gli sprechi alimentari. I dati ufficiali più recenti rilevano che una famiglia britannica media acquista cibo che non consuma per un corrispettivo di 680 sterline. L’evento è stato organizzato da associazioni caritative e agricoltori con l’obiettivo di creare consapevolezza sull’uso migliore delle eccedenze alimentari nel Regno Unito. E’ stato anche allestito un tendone dove chef rinomati hanno mostrato dal vivo al pubblico come cucinare e mangiare scarti di animali come i cuore, polmoni e frattaglie. Gli ingredienti “deformi” sono stati forniti direttamente dagli agricoltori che vendono i loro prodotti ai supermercati.

Mostra Experience di Carsten Höller – New Museum – New York
Experience, l’esposizione di opere radicali di Carsten Höller, ha trasformato il New Museum di New York in un parco giochi visionario. Si accede dal tetto del museo attraverso un mega scivolo che percorre due piani stimolando una sorta di “panico voluttuoso” nel visitatore, a cui sono dedicate altre immersioni sensoriali nei vari ambienti ri-creati dall’artista per interrogare, distorcere e stimolare la percezione del proprio corpo nello spazio. Fra le opere Mirror Carousel, una giostra a grandezza naturale, con superfici specchiate; Giant Psycho Tank, una piscina a deprivazione sensoriale in cui tutti sono invitati a immergersi e galleggiare; Giant Triple Mushrooms, la foresta di funghi al piano terra, quale icona dell’esplorazione visionaria.

Un racconto nel carrello – Simply – Italia
Per festeggiare i 50 anni di apertura, la catena di supermercati Simply, ha ideato una serie di iniziative che valorizzano il lato umano e relazionale dell’esperienza d’acquisto. Simply ha, infatti, ascoltato e messo in gara i dipendenti e i consumatori titolari della carta Nectar, proponendo loro di partecipare a un concorso in cui si richiedeva di scrivere un racconto che avesse come sfondo il supermercato. In un massimo di 2000 battute, era possibile raccontare una storia reale – accaduta in un punto vendita del gruppo – che fosse emozionante o coinvolgente. I dieci racconti, selezionati da una giuria presieduta dalla scrittrice Barbara Garlaschelli, sono stati pubblicati in un libro intitolato Un racconto nel carrello, stampato in 10000 copie e venduto nei supermercati dal 1 novembre al 31 dicembre. Il ricavato sarà devoluto a Telethon, per la ricerca sulle malattie genetiche.

Mostra Homeroom – Subtext Gallery – San Diego
Homeroom è il titolo della mostra allestita alla Subtext Gallery di San Diego, che ospita opere di 20 artisti che hanno reinterpretato alcune loro creazioni artistiche dell’infanzia attraverso il loro attuale stile “professionale”. Con la rappresentazione di un mondo fantastico, pieno di creature mistiche e fiabesche, spesso questi disegni originali rivisitano l’età dell’innocenza, quando la creatività incontrava l’immaginazione e i pastelli erano gli strumenti preferiti. La presenza dei vecchi disegni e di quelli nuovi, consente uno sguardo all’interno dello sviluppo creativo degli artisti. Dylan Jones – socio della Subtext Gallery – ha affermato: “Tutti ci ricordiamo di avere realizzato disegni o dipinti per i nostri genitori, gratificati da un sentimento d’orgoglio quando li hanno attaccati al frigorifero. Immaginate un ritorno alle proprie radici, ritrovando quella scintilla che è stata l’ispirazione iniziale per diventare un artista”.

Film Intouchables di Eric Toledano e Olivier Nakache – Francia
Intouchables, la commedia satirica diretta da Eric Toledano e Olivier Nakache uscita in Francia il 2 novembre, ha attratto 2,5 milioni di spettatori in soli dieci giorni. Un risultato eccezionale per un film che è stato salutato come il “nuovo Amélie”, e che è l’ultimo episodio di un fenomeno iniziato qualche mese dopo la vittoria elettorale di Sarkozy nel maggio 2007. Tratto da una storia vera, Intouchables descrive il rapporto tra un aristocratico paraplegico e un ex-galeotto nero delle banlieue assunto come infermiere, e il passaggio dal pregiudizio razziale all’amicizia. François Cluzet e Omar Sy sono attori formidabili, ma il film non è certo un capolavoro. Il pubblico tuttavia ha dato una risposta così straordinaria perché il film narra una storia di trascendenza razziale e unità nazionale che riconcilia i francesi con la loro immagine di se stessi come una cultura aperta e tollerante, contro il “Sarkozy apartheid” degli ultimi anni.

Ashton Kutcher affida il suo account Twitter ad un manager – USA
Ashton Kutcher rischia di perdere una buona fetta della sua popolarità. L’attore americano è incappato in una grossa gaffe, quando ha giudicato “di cattivo gusto” il licenziamento di Joe Paterno, l’ex-capo allenatore della squadra di football della Pennsylvania State University, cacciato per il coinvolgimento in uno scandalo di abusi sessuali su minorenni. Dopo la pubblicazione del tweet incriminato, e dopo aver ricevuto numerosi insulti, Kutcher ha rimosso il commento, scusandosi e spiegando di averlo scritto subito dopo aver letto la notizia dell’allontanamento di Paterno, quando ancora non ne conosceva le ragioni. L’indignazione collettiva su Twitter si era già scatenata, spingendo l’attore a dichiarare di voler lasciare ad un manager il compito di aggiornare e filtrare il suo profilo.

Appumentary Sting 25
Disponibile presso l’App Store Sting 25, che inaugura un nuovo modo per celebrare la carriera di grandi artisti, le cosiddette “appumentary. In occasione dei sui 25 anni di carriera da solista, Sting offre ai suoi seguaci questa app gratuita che contiene interviste, video musicali e riprese dal vivo, monumentale opera multimediale della sua carriera. Sting si è presentato all’Apple Store di Upper West Side a New York, lo stesso giorno dell’uscita dell’app ed ha dedicato una delle sue più belle canzoni “Fragile” a Steve Jobs, onorando la sua memoria come colui che ha partecipato a “creare un futuro migliore”. Il costo della produzione di questa app ha raggiunto il milione di dollari.

Reading di Chuck Palahniuk alla Cooper Union – New York
I reading di Chuck Palahniuk sono considerati vere e proprie performance artistiche, più simili a concerti rock che ad eventi letterari. Il primo novembre 2011, l’autore era a New York City per un reading legato al lancio del suo recente libro “Dannazione”, ispirato all’Infermo di Dante, primo di una serie che attraverserà tutta la Divina Commedia. La Cooper Union’s Great Hall è nota per aver ospitato i discorsi di grandi personaggi americani quali Henry Kissinger, Abramo Lincoln, William Howard Taft, Bill Clinton e Barack Obama. Durante l’evento Palahniuk ha iniziato a lanciare cervelli gonfiabili al pubblico, dicendo: “Questo tour è intitolato Blow Your Brains Out. Questi sono cervelli gonfiabili e sono difficili da far esplodere. Ma se voi ci riuscirete, vi regalerò una copia di uno dei miei libri preferiti”. L’evento è stato anche trasmesso in diretta streaming.