Hits

Science for Peace – Fondazione Umberto Veronesi

Il satellite LCROSS della Nasa rivela la presenza di acqua sulla Luna

Zhu Zhu Pets

MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo – Roma

Effetto domino – Berlino


Hots

Mostra Tim Burton – MOMA – New York
A partire dal 22 novembre 2009 e fino al 26 aprile 2010 il MOMA di New York ospita una vasta mostra dedicata all’opera di Tim Burton. Una grande esposizione dedicata al genio surreale e pop del regista americano, dove sfilano tutte le sue paradossali e tenere creature. In mostra disegni, dipinti, stroryboard, immagini digitali in movimento, marionette e maquettes, oggetti di scena, costumi, quaderni di schizzi e cartoni animati. Prendendo ispirazione da fonti della cultura pop, Burton ha reinventato il cinema di genere a Hollywood, facendolo diventare un’esperienza spirituale e influenzando una generazione di giovani artisti che lavorano nel settore video, nella grafica e nel cinema.

Mostra Medicine and art – Mori Art Museum – Tokyo
La mostra Medicine and Art. Imaging a future for life and love in programmazione al Mori Art Museum di Tokio, esplora il tema del corpo umano come punto d’incontro tra scienza (in particolare medicina) e arte. L’esposizione è stata realizzata in collaborazione con Wellcome Trust, la maggior fondazione indipendente che opera nella ricerca nell’area della salute, mettendo a disposizione circa 150 tra i principali ritrovati medici in suo possesso. A questi si aggiungono 30 lavori artistici provenienti dall’arte giapponese, tradizionale e contemporanea, che compongono un panorama che spazia dalla medicina all’arte, dalla scienza al mondo della bellezza. La mostra rappresenta un esempio unico di riconsiderazione della scienza e del suo ruolo attivo nella salute e nella felicità dell’uomo, anche ponendo l’attenzione sul legame fra vita e morte.

121 Libreria a tempo – Milano
A Milano, in Zona Tortona, è nata 121, la prima libreria “a tempo” della città che dichiara una data di chiusura (18 marzo 2010): “121” sono, infatti, i giorni di apertura al pubblico. Un progetto temporaneo ideato da Corraini Box e Abook di Fabio Castelli, collocato fra la Design Library e lo studio Corraini di via Montevideo. 121 propone al pubblico una selezione di libri di design, architettura, arte, fotografia, moda, illustrazione, cucina, giardini e architettura del paesaggio, piccoli oggetti di design con una particolare attenzione dedicata ai libri per bambini. Ma anche un ricco calendario di appuntamenti, incontri, laboratori ed eventi, per adulti e bambini. L’inaugurazione è stata il 24 novembre, con un aperitivo by Camparisoda.

Sit-com CasaCoop – Italia
La sit-com CasaCoop (sei puntate di sei minuti ciascuna, con cadenza settimanale) è una nuova proposta del social network del gruppo Coop. La fiction è visualizzabile esclusivamente sul web ed è stata affidata a volti noti della televisione e del cinema. Girata in un condominio di Roma e in un supermercato, tratta della vita di tre famiglie e quattro ragazzi, tutti interpreti di ruoli realmente esistenti all’interno della grande distribuzione Coop. Sul sito CasaCoop.net oltre alle puntate della sit-com, è possibile rivedere gli storici spot televisivi Coop (accompagnati dagli interventi di un professore di sociologia dei processi culturali e comunicativi) nonché interagire attraverso altre due aree tematiche: la campagna ambientalista “Risparmia le energie” e i progetti di solidarietà internazionale.

Orbital Blog di Maksim Suraev – Spazio
La passione per il blogging, ha contagiato milioni di internauti nel mondo, ma da qualche giorno la mania si estesa oltre l’orbita terrestre, grazie a al primo blogger spaziale, l’astronauta russo Maksim Suraev attualmente a bordo della stazione spaziale ISS. Grazie alla collaborazione con il giornale Russia Today, Maksin scrive quasi tutti i giorni un blog, Orbital Log, spiegando, anche grazie alle immagini postate, come trascorrono le giornate a gravità zero. Tra ginnastica, cibo, preghiere e amicizia, non manca mai uno sguardo sulla terra. Il servizio è nato da un’idea della RosCosmos (Agenzia spaziale federale della federazione russa) che ha permesso tecnicamente la trasmissione delle informazioni dallo spazio. Per il resto sono la divertente penna di Maksim e i suoi incredibili scatti a farla da protagonisti.

Design Real – Serpentine Gallery – Londra
Design Real, curata dal famoso designer Konstantin Grcic, è la prima mostra della Serpentine Gallery di Londra , dedicata al design contemporaneo, con 43 oggetti, tutti prodotti in serie, per il consumo di massa, con “una funzione pratica nella vita quotidiana”. La selezione di Grcic per la mostra si concentra su una varietà di oggetti, dai mobili agli oggetti per la casa alle innovazioni tecniche e industriali, tutti utilizzati in contesti di vita reale. La mostra offre nuove prospettive da cui guardare il mondo materiale che ci circonda, ispirando riflessioni che vanno oltre la superficie.

REgeneration – Cracking Art Group – Milano
Dodici chiocciole fucsia, alte più di due metri e lunghe tre, hanno occupato il centro di Milano tra piazza Scala e piazza San Fedele dove per il momento si sono fermate: a gennaio migreranno prima in piazzetta Reale e poi, in fila indiana, arriveranno davanti alla stazione Centrale. L’invasione delle chiocciole giganti non è un incubo fantascientifico, ma la nuova installazione di Cracking Art Group, composto da sei noti designer Questi ingombranti simboli della lentezza, realizzati in plastica riciclata, rappresenteranno un monito quotidiano a una città che corre verso l’Expo 2015 La velocità non sempre è una virtù, e queste chiocciole per le strade sono un invito alla lentezza.

Argleton, il villaggio fantasma che esiste solo su Google Maps
Argleton è un villaggio del Lancashire incredibilmente famoso in Internet. La ragione è semplice: Argleton non esiste. Il villaggio si trova soltanto su Google Maps. Si possono cercare le previsioni del tempo dell’area, i prezzi delle case e dei terreni e il numero di telefono degli esercizi commerciali in zona, ma le coordinate segnalano soltanto un appezzamento di terreno nei pressi del (vero) villaggio di Aughton. Tutto quello che dice Google è che il sistema può incappare in “errori occasionali” e che le informazioni delle mappe sono fornite da una società olandese chiamata Tele Atlas. A volte ciò che esiste nella realtà non si trova in rete, ma in questo caso Internet ha superato la realtà.

Aste d’eccezione – USA
Il famoso guanto bianco di Michael Jackson è stato venduto in un’asta record lo scorso 21 novembre al prezzo di $350,000, mentre la giacca nera che portava nel tour del 1989 ha raggiunto $225,000. Il compratore è l’imprenditore di Hong Kong Hoffman Ma. Il guanto era stato usato da Michael Jackson quando inscenò per la prima volta la famosa “moonwalk dance” nello special televisivo Motown del 1983. L’offerta iniziale di $10,000 è immediatamente salita a $120.000 per raggiungere la cifra di $350,000, che con le commissioni è diventata alla fine $420,000 tasse escluse. Lo stesso effetto di crescita record ha avuto a New York l’asta di oggetti appartenenti al finanziere di Wall Street Bernie Madoff, che ha raccolto $1m, circa il doppio di quanto preventivato. Alcuni pezzi, come la giacca da baseball dei Mets e gli orecchini di diamanti della moglie, hanno raggiunto più di 20 volte il valore stimato. Gli introiti andranno alle molte vittime delle sue frodi, anche se rappresentano solo una piccola parte dei $21m che ha rubato.

Francesca di Bobby Paunescu
Francesca, film del regista rumeno esordiente Bobby Paunescu, nelle sale italiane dal 27 Novembre, è una dura critica contro il razzismo e gli stereotipi. Presentato nella rassegna Orizzonti nel corso dell’ultima Mostra del Cinema di Venezia, ha riscosso molto successo e altrettante polemiche, tanto che ne è stato chiesto il blocco di uscita nelle sale da Alessandra Mussolini, insultata da uno dei personaggi del film. La pellicola descrive le vicissitudini di una ragazza 30enne di Bucarest che sogna di aprire in Italia un asilo per i figli degli immigrati e soprattutto di “cambiare la percezione” che gli italiani hanno dei romeni. Una ragazza, quindi, che sogna di abbattere gli stereotipi che accompagnano la vita della comunità rumena in Italia.