Hits

La vittoria di Obama dimostra il potere del Web 2.0

La sonda indiana MIP ha raggiunto la luna

Australia di Baz Luhrmann

Tuttuki bako – Giappone

Calendario Pirelli 2009


Hots

Barbie Store Buenos Aires
L’idea è venuta a Tito Loizeau tre anni fa: realizzare un negozio a “tema” Barbie. Loizeau ha, quindi, realizzato una sorta di “casa di Barbie” come evento promozionale all’interno di un mall. Il successo dell’evento ha superato le aspettative. “Si trattava di comuni magliette rosa, presenti in molti pdv del mall, ma erano desiderate perchè associate a Barbie”. Segue l’apertura del primo negozio al mondo Barbie “moda e divertimento” a Buenos Aires nella zona di Recoleta dove le ragazzine posso farsi realizzare pettinature glitterate, truccarsi come Barbie in carne ed ossa, provare gli abiti e giocare con le bambole Barbie, mentre i genitori si gustano rosa dessert ghiacciati nel caffè Barbie.

Matrioske per Vogue Russia
Per la celebrazione dei suoi 10 anni di vita, Vogue Russia ha fatto sfilare, al posto delle solite modelle, le damine più famose del mondo, quelle che entrano l’una nell’altra: le matrioske. Aliona Doletskaya, direttrice della celebre rivista, ha invitato le grandi firme a vestire le bamboline, che per l’evento sono state rivisitate in chiave più moderna. Donatella Versace, Giorgio Armani, da Antonio Marras a Ralph Lauren, con altri ventisette designer, hanno fatto indossare a queste donzelle rigide come legno, dei spettacolari abiti. I più grandi artigiani russi hanno dipinto a mano, a guache, questi splendidi capolavori, che sono stati venduti durante un’asta di beneficenza.

E’ finita la guerra in Iraq – New York Times
La guerra in Iraq è finita, l’ex segretario di Stato Condoleezza Rice si è scusata con il mondo per le finte prove sulle armi di distruzione di massa irachene e l’ex presidente americano George W.Bush è stato incriminato per alto tradimento. Tutto pubblicato nero su bianco sul New York Times del 12 novembre, che non è proprio il New York Times vero, ma una sua versione appositamente e elegantemente falsificata distribuita gratuitamente ai pendolari di New York, Washington e di altre metropoli americane in 1,2 milioni di copie. L’iniziativa, organizzata dal gruppo di “disordine culturale” The Yes Men, è stata accompagnata da un falsa versione web del New York Times con gli stessi contenuti.

Loghi d’Italia. Storie dell’arte e dell’eccellenza – Roma
Dalle pubblicità “Martini” firmate da Andy Warol, passando per le scatole dei “Baci Perugina” fino alle affiches di Depero, per una mostra allestita nelle sale di Castel Sant’Angelo. Manifesti, marchi e loghi, accanto a oggetti di uso comune e di design, tele d’autore, fotografie, filmati, e addirittura tappeti interattivi per raccontare protagonisti e immagini dei più noti marchi del made in Italy, e svelare segreti nascosti nell’intreccio fra arte, costume e design italiani. Ideata e curata da “Innovarte”, realizzata con la collaborazione della Commissione cultura di Confindustria e di Museimpresa, la mostra è un progetto ospite degli Istituti di Cultura Italiani nel mondo.

DesignAbility – Torino
In occasione di Torino 2008 World Design Capital la Pininfarina Extra, mette in mostra soluzioni innovative che, sposando design e funzionalità, consentono l’utilizzo di ambienti e prodotti sia ai normodotati quanto ai diversamente abili. DesignAbility è il nome della mostra, inaugurata questo mese presso la sede Pininfarina di Cambiano, che vuole sottolineare l’importanza del design in ogni ambito della vita, fruibile da tutti i soggetti che compongono la società, indipendentemente dalle singole abilità. Il pubblico potrà ammirare ogetti tra cui il monosci progettato in vista delle Paralimpiadi di Vancouver 2010 e la prima sedia a rotelle elettrica di design Pininfarina.

Twilight di Catherine Hardwicke
Il film Twilight (tratto dal primo libro dell’omonima serie di romanzi sui vampiri scritti da Stephenie Meyer) è la storia di Bella Swan (intepretata da Kristen Stewart), una liceale che si innamora di un tenero vampiro (Robert Pattinson) che sta cercando di smettere di bere sangue umano. Si tratta di una vero fenomeno di culto, che ha scatenato gli adolescenti di tutto il mondo: nei soli Sati Uniti il film è uscito contemporaneamente in oltre 1000 sale. Nel primo fine settimana ha incassato oltre 70 milioni di dollari, dimostrando che anche il pubblico maschile e dei giovani adulti si interessa alle storie romantiche e dark.

Die Welle di Dennis Gansel
Die Welle, intelligente opera del regista tedesco Dennis Gansel, presentata al Torino Film Festival, mostra una gioventù allo sbando e alla disperata ricerca di valori, cercando contemporaneamente di indagare le cause che portano ad effetti dirompenti quanto inaspettati. Un originale professore propone, nel corso di una “settimana a tema” in un liceo tedesco, un singolare esperimento per spiegare ai suoi alunni cosa significhino i concetti di totalitarismo e dittatura. Due principi (ordine e disciplina), un nome (L’Onda –Die Welle per l’appunto), un simbolo, un saluto ed infine una divisa: ecco formarsi un gruppo i cui componenti non tarderanno a perdersi nel fanatismo collettivo e nella violenza gratuita.

W-41: la T shirt per il social networking
A prima vista W-41 sembra una maglietta qualsiasi, ma ha una particolarità unica. Su ogni T shirt è presente un logo personalizzato circolare che funziona alla stregua di un codice a barre. Se si vuole conoscere qualcosa della persona che indossa il capo, basta fotografare il disegno con il cellulare, ed un’applicazione (scaricabile gratis da www.w-41.com) riconoscerà il logo collegandolo ad un link (un sito o un profilo online) scelto da chi indossa la T shirt,. Al momento la collezione è composta da tre modelli da uomo e tre da donna.

Vino cileno batte francesi e italiani e si afferma come il migliore del mondo
Wine Spectator, la rivista americana considerata universalmente la «Bibbia» del vino, ha pubblicato, la sua attesissima classifica annuale sulle cento etichette delle migliori annate in commercio nel 2008. Il vino vincitore, messo sul mercato per la prima volta nel 1997, è un blend a base di Carmènere, Cabernet Sauvignon, Merlot, Petit Verdot, prodotto in una delle zone più vocate del Cile e commercializzato in circa 72.000 bottiglie. A seguire francesi e un portoghese (Château Rauzan-Ségla, Margaux 2005; Quinta do Crasto, Douro Reserva Old Vines 2005; Château Guiraud, Sauternes 2005. La «top ten» è quindi già ufficialmente insediata al posto più alto nell’Olimpo dei vini e l’unico italiano in questa pattuglia di testa porta la firma storica di Pio Cesare di Alba con il Barolo 2004.

Il Secolo del Jazz. Arte, cinema, musica e fotografia da Picasso a Basquiat – MART – Rovereto
Il Jazz e il XX secolo: non solo uno straordinario genere musicale, che rivoluzionò i canoni tradizionali della musica, ma anche un nuovo modo d’essere della società del ‘900 e un fenomeno che ne influenzò profondamente la storia artistica. Il Secolo del Jazz. Arte, cinema, musica e fotografia da Picasso a Basquiat, in programma al Mart di Rovereto fino al 15/2/2009, è un’esposizione co-prodotta dal Mart con il Museé du Quai Branly di Parigi e il Centre de Cultura Contemporània de Barcelona: un evento e una proposta multidisciplinare, coinvolgendo il pubblico in un mondo di suoni che ha permeato tutte le arti. Dalla pittura alla fotografia, dal cinema alla letteratura, dalla grafica al fumetto.