Hits

Fondazione Prada – Milano

Film Dheepan di Jacques Audiard – Palma d’oro – Festival di Cannes


Hots

Libro The Road to Character di David Brooks
Con il libro The Road to Character il famoso giornalista David Brooks alza l’asticella delle ambizioni: descrive il deterioramento dei valori fondanti della società e il modo nel quale le persone potrebbero, forse, recuperarli, plasmando meglio il proprio carattere. Nel farlo disegna il profilo di dieci personaggi storici, da Eisenhower a Sant’Agostino, che hanno avuto la capacità di comprendere le proprie debolezze e le hanno trasformate, dopo cadute più o meno rovinose, in punti di forza. Oltre a fare il giornalista-saggista, Brooks insegna all’università di Yale e il suo corso si chiama proprio “Umiltà”. L’umiltà di Brooks è quella di un liberale: libertà dalla schiavitù di doversi mostrare ogni volta superiori a tutti i costi. La libertà di stare un passo indietro per osservare, riflettere, riscoprire i valori che contano, anziché farsi travolgere dalla cultura dell’autostima, del «Big Me»: quella che assorbiamo fin da quando siamo in fasce.

True Wetsuits di Quicksilver – Giappone
Quicksilver Japan (distributore di tavole per surf e snowboard) ha progettato con l’agenzia pubblicitaria TBWAHakuhodo il True Wetsuit, una muta da sub che sembra un vero abito. La combinazione di abbigliamento ufficio e casual, con camicia e cravatta a scelta, offre una soluzione completamente impermeabile per affrontare l’equilibrio del lavoro, vita e moda. Ogni parte del vestito è costituita di neoprene speso 2 mm e un dryflight in tessuto elastico che li rende completamente impermeabile. Vengono proposti tre stili rilasciati tra cui office smart, casual Friday e party tuxedo, per soddisfare tutti i livelli di abbigliamento d’affari. L’abbigliamento ibrido presenta una giacca, pantaloni, una camicia, così come una scelta di una cravatta o un papillon, a secondo dell’occasione. Questi abiti sono disponibili al momento solo in Giappone, solo su ordinazione ed esclusivamente negli stili maschili. La consegna avviene in due mesi. Il completo di giacca, pantaloni, camicia e cravatta costa circa 3.000 dollari.

Dizionario d’odore urbano: La vita digitale del Smellscapes Urbano
Smelly maps è un progetto condotto da Kate McLean, che usando i social media e collaborando con altri tre ricercatori, Daniele Quercia, Rossano Schifanella e Luca Maria Aiello, ha creato il primo Dizionario d’odore urbano: un progetto con lo scopo di superare gli stereotipi negativi che associamo con gli odori della città, rendere omaggio alla potenza trascurata del naso e per celebrare la vasta gamma di profumi che incontriamo in giro ogni giorno. I ricercatori hanno fatto delle smells walks (passeggiate dell’odore) in sette città del Regno Unito, Europa e Stati Uniti, in tal modo, hanno raccolto parole legate agli odori. È stato chiesto ai cittadini di andare in giro per la loro città, identificare odori distinti e prendere appunti. I ricercatori hanno poi confrontato le parole dell’odore correlandole con i dati della social media per le città di Londra e Barcellona. Il risultato di questo processo è il primo dizionario d’odore urbano contenente di 285 termini inglesi e otto mapp, presentate alla Conferenza ICWSM-15 come parte della ricerca condotta per il dottorato di McLean presso il Royal College of Art.

Film A Perfect Day di Fernando Leon de Aranoa
“Durante la notte, il cadavere di un uomo molto grasso è apparso nel profondo pozzo di un villaggio… Il film inizia con una delle più belle riprese d’apertura dell’anno. Stiamo guardando verso l’alto, mentre il cadavere, sospeso da una corda che si sta sfilacciando, gira dolcemente avvolto dalla luce grigio-blu del mattino. E stare in giro, si capisce in fretta, sta per diventare uno dei temi principali … ” scrive Robbie Collin su The Telegraph. Nel suo primo tentativo in lingua inglese, il 46enne regista spagnolo Fernando Leon de Aranoa, noto anche per “Los lunes al sol”, affronta nella sua dark comedy A Perfect Day il conflitto della guerra dei balcani nel corso degli anni novanta. Il film, presentato in anteprima alla Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes, con protagonisti Benicio Del Toro e Tim Robbins, segue una giornata nella vita di un gruppo di operatori umanitari stranieri. Questa road movie con toni agrodolci è ricca di ironia e dialoghi spiritosi, e si ispira a Maccheroni (1985) di Ettore Scola e alla omonima canzone di Lou Reed.

PaperBridge di Steve Messam – Lake District – Regno Unito
Tra l’ 8e il 18 maggio, un ponte provvisorio costruito con il solo utilizzo di carta rossa è stato installato nella Grisedale Valley, vicino a Patterdale. Per tenere insieme la struttura non sono stati utilizzati colla, viti, bulloni, fissaggi o altri ausili. Per il ponte sono state utilizzate 4,2 tonnellate di carta di colore rosso vivo, tagliate in 22.000 fogli, per dar vita ad una struttura di 5 metri di lunghezza per due metri di altezza dal pelo dell’acqua. I gabbioni sono stati riempiti con 3 tonnellate di pietre, prelevate dal letto di ghiaia del fiume sottostante. Il PaperBridge è il risultato del tentativo dell’artista ambientale Steve Messam di creare un’opera contemporanea di forte impatto in un ambiente protetto ma comunque accessibile a tutti. Steve Messam, spera che l’opera d’arte abbia incoraggiato il pubblico a esplorare i luoghi più bellie selvaggi del Lake District.

AirBnB sul Tamigi Londra
Svelato il mistero della casetta celeste che galleggia sul Tamigi con tanto di giardino. Dopo il tam tam sui social in cui centinaia di londinesi hanno postato le foto della bizzarra imbarcazione vista dalle rive del fiume, si è scoperto che dietro a tutto c’era un’iniziativa promozionale di Airbnb che è durata un’intera settimana. Chi lo desiderava poteva partecipare al sorteggio di un weekend a bordo registrandosi sul sito della compagnia. Nella villetta, disegnata dai gemelli Nick e Steve Tidball e con un bel logo di Airbnb visibile dalla riva: due camere da letto, un salottino, il bagno e il giardino con un albero di mele e la cuccia per cani. Il progetto di Airbnb celebra il Deregulation Act di quest’anno, che renderà più semplice, e meno costoso per i turisti da ogni parte del mondo, procurarsi stanze e appartamenti a Londra.

Light Bird – Luc Pesson Company – Parigi
Al Théâtre de Chaillot di Parigi va in scena Light Bird, la nuova opera della compagnia di ballo di Luc Pesson. Con “Light Bird” si completa la trilogia e, dopo “La Confidence des oiseaux” e “Swan”, anche questo lavoro propone danzatori e uccelli insieme in una sofisticata coreografia. Per Light Bird è la volta di gru della Manciuria, una specie in via di estinzione, ma adorato da migliaia di anni in Asia. In Estremo Oriente la gru, quale simbolo di longevità, fedeltà e felicità, è uno dei temi artistici preferiti. In Corea la gru è addirittura considerata un “monumento naturale”. Sul palco è possibile vedere quattro gru che i ballerini hanno seguito dalla schiusa delle uova per assicurarsi che i pulcini avessero l’imprinting delle ballerine e le seguissero. Lo spettacolo che ne risulta è sorprendente, con un volo di fantasia poetica che va dritto al cuore.

The Key in The Hand di Chiharu Shiota – la Biennale di Venezia
In occasione della 56esima edizione della Biennale d’arte di Venezia, l’artista Chiharu Shiota ha creato per il padiglione del Giappone la suggestiva istallazione The Key in The Hand, con oltre 50 mila chiavi raccolte in giro per il mondo, da persone che non le usavano più. Un’opera di grandi dimensioni con una potente carica emotiva, dove le chiavi diventano un mezzo concreto di accesso ai luoghi privati e ai ricordi delle persone che le hanno donate, ma anche dell’artista e degli spettatori che si immergono nell’opera. Appese a un intrico di fili rossi intrecciati, le chiavi sovrastano due barche di legno a simboleggiare le mani che raccolgono la pioggia di memorie e esperienze personali da condividere.

Il Supermercato del futuro – EXPO Milano 2015
Il Supermercato del futuro è uno spazio all’interno di EXPO nato dalla collaborazione tra Coop, il Mit Senseable City Lab e lo studio Carlo Ratti Associati. All’interno del Future food district vengono mostrati alcuni verosimili scenari futuri della grande distribuzione. Si tratta, di fatto, di un vero e proprio supermercato, ampio circa 6.500 metri quadrati e situato tra il Cardo e il Decumano in cui è realmente possibile acquistare i prodotti, collocati come ai mercati su banchi orizzntali, sperimentando alcune tecnologie avanzate. Sarà più facile e tempestivo ottenere tutte le informazioni relative a ciascun prodotto dalla filiera produttiva alle caratteristiche organolettiche, ai controlli di sicurezza attraverso schermi che raccolgono tutte le informazioni. YuMi è un robot realizzato da ABB che interagisce con le persone, per esempio con semplici gesti, quale l’impacchettamento della frutta. Ampio spazio ai consumatori quali produttori, sulla logica di eBay è un’altra novità di questo supermercato.

Silicon Valley Fashion Week? – San Francisco
Dal 12 al 14 maggio si è svolta a San Francisco la prima edizione della Silicon Valley Fashion Week? (il punto interrogativo fa parte del nome), manifestazione dedicata all’alleanza, sempre più stretta, tra moda e tecnologia. Numerosi gli eventi organizzati tra sfilate, incontri e dibattiti e il successo è stato garantito dalla presenza di ospiti internazionali e dell’alto livello di sperimentazione proposta. Ogni serata, supportata da un importante sponsor, ha esplorato un tema specifico. Il primo giorno, “Electric Motion”, si è concentrato di outfit web connected, di tecnologia, applicazioni, veicoli elettrici e illuminazione. La seconda serata, “Tech Wearables”, si è esplorato il tema della stampa 3D e dello stile connesso. Infine, la terza serata, “Funded Fashion”, è stata dedicata al crowdsourcing per il design, al crowdfunding e al finanziamento partecipato correlato al settore dell’intrattenimento.