Hits

Miss Piggy premiata con il Sackler Center First Award 2015

The Wolfpack di Crystal Moselle


Hots

Subway Symphony – New York
L’ex leader dei LCD Soundsystem vuole sostituire i bip sui tornelli di entrata della metropolitana con più rilassanti note musicali. James Murphy, che ha trascorso la sua vita con i suoni, ha lavorato al progetto per quasi vent’anni dopo essere stato ispirato dai suoni rilassanti delle metropolitane di città come Tokyo e Barcellona. Subway Symphony vuole cambiare il suono del tornello della metropolitana in qualcosa di più melodico e gradevole, con un brano diverso per ogni stazione di entrata. Per trasformare questa idea in realtà, Murphy ha collaborato con Heineken, come parte della sua campagna Open Your City per migliorare le aree urbane, presentando un video con alcune delle sequenze di suoni possibili ed un sito web che presenterà una serie di cortometraggi sul progetto che spiegano la sua importanza e l’impatto positivo che avrebbe sui cittadini.

TREExOFFICE – Londra
Lavoratori e gruppi locali hanno un nuovo punto di incontro a Londra, grazie ad un nuovo spazio di lavoro pop-up, tra l’altro sostenibile. Si tratta di una struttura temporanea, che assomiglia ad una capsula in materiale traslucido, avvolta intorno ad un tronco d’albero di Hoxton Square, che è stata progettata per il London Festival of Architecture 2015. Il progetto, dal titolo TREExOFFICE, è il risultato di una progettazione collaborativa di diversi architetti e ingegneri, tutti al lavoro per migliorare l’ambiente locale, fornendo uno spazio interattivo e incoraggiando i lavoratori a visitare i parchi del distretto. L’”albero-ufficio” che sarà in loco per sette mesi, è parte del Park Hack project, uno degli 11 progetti pilota nel Regno Unito per nuovi modelli di business che mirano a generare investimenti in parchi e spazi aperti.

Minions Mania
Attorno all’uscita nelle sale del nuovo film Cattivissimo Me 2 è scoppiata una vera e propria Minions Mania. Già da aprile il Pantone Color Institute ha lanciato una nuova tonalità: il Giallo Minion che, dopo tre anni, aggiorna la palette, ora con 337 colori. L’idea sembra essere arrivata da Pharell Williams, autore della colonna sonora. Oltre ai numerosi trailer, meme e siti dedicati al film e ai suoi personaggi, molte sono le iniziative stimolate. Ad esempio i McDonald’s brasiliani e filippini hanno presentato una versione limited edition delle famose crocchette di pollo McNuggets. La forma è proprio quella dei Minions, il gusto è quello di sempre. La Minion Mania è diventata fonte di ispirazione anche per la moda. In occasione dell’uscita del film nelle sale inglesi, Selfridges, in collaborazione con il brand coreano SJUP, ha presentato la “Minions Bello Yellow Collection”, che ha luglio sarà lanciata anche presso Colette a Parigi, IT a Hong Kong e 10 Corso Como a Seoul. Suzy Menkes, direttore di Vogue UK ha voluto creare un mockumentary incentrato sull’influenza che i Minions – e la vitalità del ‘giallo’ – hanno avuto sul settore della moda fin dagli inizi, dedicando inoltre la copertina del numero di giugno ai Minions: la prima volta che un personaggio di un film d’animazione viene celebrato da una cover di Vogue.

The Sensitive Concert e Toyota – Torino
Durante il Jazz Festival di Torino, dal 28 maggio al 2 giugno 2015, ha avuto luogo il Sensitive Concert: un concerto multisensoriale, il primo nel suo genere, realizzato in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi italiano, dedicato ai non udenti ma non solo per loro. Toyota ha partecipato all’evento fornendo il proprio know-how tecnologico con le Toyota Sensitive Spheres, in grado di integrare la percezione uditiva con stimoli tattili, le vibrazioni, e visivi, i colori, per far vivere pienamente anche alle persone sorde l’esperienza musicale. Migliaia di persone hanno partecipato al concerto di apertura della sezione Fringe del Festival, quella più sperimentale, con la performance dei My Love Supreme di Francesco Bearzatti.

Progetto ¿Que quieres hacer con tu vida? – Spagna
E partito da Madrid il 3 giugno – e proseguirà per tutto il mese – il viaggio di un gruppo di giovani ricercatori che coprirà l’interno territorio spagnolo, alla ricerca di testimonianze da parte dei giovani. Il focus è centrato sulla domanda, rivolta a chiunque voglia rispondere: Che cosa pensi di fare della tua vita?. Questo viaggio contribuirà a realizzare una ricerca di tipo socio-antropologico che verrà poi resa pubblica, attraverso riprese per un documentario open source. Come ogni viaggio ha l’obiettivo di rimanere sempre aperto a ogni possibilità di conoscenza. Si tratta di un’iniziativa di Global Shapers di Madrid, hub creativo di 38 giovani con meno di 30 anni, selezionati da The World Economic Forum tra profili diversi tra loro: imprenditori, artisti, giornalisti, psicologi che ogni anno realizzano progetti indipendenti e condivisi a scopo sociale.

Munari’s Books di Giorgio Maffei
Bruno Munari è stato uno dei maestri indiscussi della creatività italiana, definito da Pablo Picasso “il Leonardo del nostro tempo”. È stato un artista, un graphic designer, un inventore: un autentico genio del linguaggio visivo. Il libro per Munari era il mezzo privilegiato, il suo diario personale in cui ha annotato le sue esperienze, un registro autentico di eventi straordinari. L’oggetto attraverso il quale proporre la sua visione del mondo, pubblicandone, nella sua lunga e prolifica carriera oltre 60, dai manuali di progettazione e manifesti di visionari, ai numerosi libri tattili per bambini, in cui Munari ha sperimentato con i diversi materiali, tipi di rilegatura, tipografia sperimentale, illustrazioni e colori sorprendenti. A giugno 2015 è stata pubblicata negli Stati Uniti, da Princeton Architectural Press, Munari’s Books, importante e definitiva monografia curata dallo storico dell’arte Giorgio Maffei, che raccoglie in un unico volume l’opera, il pensiero, i materiali e la visione unica del grande maestro.

Mostra Uomini come Cibo – Collezione Maramotti – Milano
Alla Collezione Maramotti in via Monte di Pietà a Milano, Max Mara presenta Uomini come Cibo, una mostra visitabile solo previa prenotazione, in cui sono esposte quaranta opere dei ragazzi dell’Atelier dell’Errore, laboratorio di arti visive nato come complemento all’attività clinica della neuropsichiatria infantile di Reggio Emilia. Viene rappresentato una sorta di bestiario di creature fantastiche che si cibano di uomini. Gli uomini, quindi non più dominatori, diventano oggetti di consumo e gli animali incarnano le paure di chi li ha immaginati. Si tratta di un viaggio emozionale attraverso i grandi disegni tra terra e cielo, dove proiettare il proprio Io interiore. Presso i negozi del gruppo Max Mara di Milano, sono in vendita le shopping bag realizzate utilizzando i disegni dell’Atelier a cui sarà devoluto il ricavato.

Legge francese contro gli sprechi alimentari dei supermercati – Francia
l’Assemblea nazionale ha approvato una legge che prevede alcune misure contro gli sprechi alimentari nei grandi supermercati. D’ora in poi i supermercati delle grandi catene non potranno buttare via o distruggere i prodotti alimentari invenduti, ma saranno obbligati a donarli ad associazioni di beneficenza. Oltre che ai poveri e ai senzatetto, il cibo recuperato sarà utilizzato per mangimi animali e per la produzione di compost per l’agricoltura. I rivenditori con una superficie di oltre 400 metri quadrati dovranno stipulare degli accordi con le associazioni benefiche entro luglio del prossimo anno, altrimenti rischieranno multe fino a 75 mila euro e fino a due anni di carcere. Con questa nuova legge il governo francese spera di riuscire a dimezzare gli sprechi alimentari entro il 2025

Grafici stradali: la crisi immobiliare illustrata – Londra
Arman Naji ha avuto un’idea originale dopo aver vissuto in affitto ad Hackney, zona est di Londra per quattro anni dopo essersi trasferito dal Canada. Creativo pubblicitario, Naji ha utilizzato centraline telefoniche stradali intorno alla capitale per dimostrare come sia insostenibile e insicuro abitare a Londra. Questi “Grafici Stradali” rivelano l’impressionante aumento degli affitti e la diminuzione del numero di case a prezzi accessibili a Londra, documentando la frustrazione di molti londinesi circa i prezzi delle case. La frustrazione deriva dall’aumento dei canoni di affitto, dal prezzo esorbitante delle case, dagli appartamenti di lusso che restano vuoti: tutti elementi che caratterizzano da tempo il mercato immobiliare di Londra.

La campagna pubblicitaria di Play Out Underwear
Per la sua ultima campagna pubblicitaria, l’azienda di intimo Play Out (che si autodefinisce come il primo marchio di intimo genderless), ha voluto mettere al centro la bellezza di tre donne sopravvissute al cancro al seno. Le immagini vedono in veste di modelle tre donne che hanno subito doppie mastectomie senza ricostruzione, al fine di puntare l’attenzione al modo in cui percepiamo la moda, il genere e aumentare la consapevolezza del cancro al seno. Abby Sugar, proprietaria di Play Out, ha dichiarato che le modelle raffigurate nella campagna sono sue buone amiche. A Jensen, Jodi Jaecks e Melly Testa, è stato diagnosticato il cancro al seno in giovane età e hanno scelto di non procedere con la ricostruzione del seno dopo mastectomia. “Vogliamo condividere le loro fotografie, storie ed esperienze nella speranza che altri malati di cancro al seno, in particolare nella comunità LGBTQ, troveranno modelli di riferimento, sostegno e ispirazione”, la società ha scritto sul proprio sito web.