Hits

Mostra “Il mondo della moda di Jean Paul Gaultier: dalla strada alla passerella” – Museum of Fine Arts – Montreal

Riaperto il Planetario più grande del mondo – Mosca

J.K. Rowling annuncia Pottermore

Prada quotata in Borsa – Hong Kong

Boeing 747/8 l’aereo più lungo del mondo – Air Show – Parigi


Hots

Preppy House di Tommy Hilfiger – Milano
Dal 18 al 25 giugno in Piazza Duomo, in occasione della settimana della moda maschile, è stata allestita la Preppy House di Tommy Hilfiger. La Preppy house è la classica abitazione della East Coast, interamente in legno, verniciata in bianco e blu, che di solito sarebbe affacciata su una magnifica spiaggia bianca. Dopo New York, Londra e Parigi, ora la si può trovare (e visitare) anche a Milano. All’interno tutta la capsule collection Prep World. Il personale, rigorosamente in stile con la collezione, accoglie i visitatori. Tra gli ospiti speciali all’inaugurazione Cristiana Capotondi, Nina Senicar, Francesco Scianna e molti altri. Altre iniziativa di Tommy Hilfiger durante la settimana: mercoledì 22 giugno dalle 17 in poi presso 10 Corso Como l’evento “Preppy with me” per approfondire la conoscenza della collezione.

Archi Food Walks – Londra
Archi-Food Walks, un’iniziativa lanciata a Londra da Fox&Squirrel, trasforma la città in spazio espositivo e sala da pranzo allo stesso tempo. Il fondatore di Archi-Food, John Bingham-Hall, ha “disegnato” degli itinerari urbani che mostrano ai gruppi di partecipanti all’iniziativa (non più di 12 persone a gruppo), scorci inusuali della città, da approfondire dal punto di vista architettonico e gastronomico. Ogni itinerario a tema propone una “degustazione” del quartiere a 360°: un approfondimento delle architetture, dell’urbanistica, dello stile di vita dei suoi abitanti e soprattutto dei loro gusti alimentari, tramite “break gustosi” in ristorantini e locali con menu tipici in linea con la cultura del quartiere. Combinando architettura e cucina, Fox & Squirrel è riuscita a evocare i profumi, i sapori e le diverse forme della vita a Londra.

Mostra “Sotto quale cielo?” – Palazzo Riso – Palermo
Il 10 giugno è stata inaugurata a Palermo, presso il Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia Riso, l’ampia mostra “Sotto quale cielo?“. L’esposizione è la fase finale di un più vasto progetto del Museo il cui tema è il paesaggio siciliano: reale, riprodotto, artificiale. Gli artisti (Massimo Bartolini, Flavio Favelli, Hans Schabus, Marinella Senatore e Zafos Xagoraris) sono stati chiamati a relazionarsi con il territorio, ad ascoltarlo, a leggerne il paesaggio, in un rapporto diretto e quotidiano con le comunità ospitanti. La curatrice Daniela Bigi afferma: “Impegno, memoria, condizione personale, condizione collettiva, rintracciati tra la visibilità e l’invisibilità del paesaggio, rappresentano il circuito di senso di questa esperienza in Sicilia, perché in fondo il paesaggio siamo noi”.

“Belle Vere” in copertina su Vogue Italia
Per la prima volta la copertina di Vogue Italia è dedicata alle donne dalle curve morbide. Tara Lynn, Candice Huffine e Robyn Lawley sono le protagoniste della cover story di giugno, firmata da Steven Meisel dal titolo “Belle Vere” dove compaiono tre modelle ‘curvy’ fotografate in lingerie. Importante il messaggio lanciato dal magazine patinato edito da Condé Nast e diretto da Franca Sozzani: se la bibbia della moda lancia il messaggio significa che si può mangiare e perfino avere qualche chilo in più, senza essere delle reiette. La moda ha scoperto che la donna morbida è più sexy agli occhi degli uomini? Non è una scoperta nuova per la Sozzani che sul portale Vogue.it, lanciato un anno fa, ha spinto per inserire il canale ‘curvy’, dedicato appunto a modelle e donne dalle rotondità voluttuose.

Super 8 di J.J. Abrams
Super 8, nelle sale americane dal 9 giugno, è l’ultimo capolavoro di J.J Abrams, il famoso regista di Lost: prodotto da Steven Spielberg, la sua realizzazione è fatta per spaventare a morte e forse per salvare il mondo. Cosa succede quando un bambino con una videocamera si trova davanti una realtà che va oltre le sue migliori fantasie sugli alieni? La risposta è uno spaventoso mix descritto con un cuore di ragazzo. Ambientato in una città industriale dell’Ohio nel 1979, Super 8 mescola l’energia e il movimento di The Goonies (Spielberg) con l’universo parallelo di Lost e Fringe (Abrams). I protagonisti sono l’esordiente Joel Courtney, 14 anni, un ragazzo diviso tra la morte della madre e l’assenza emotiva del padre, e Elle Fanning, la brillante interprete di Somewhere di Sofia Coppola. Con un plot perfetto e un grande cuore, il film colpisce l’anima del pubblico.

Brilliant Corners di Emanuel Gat – Biennale Danza – Venezia
Fare danza così come Thelonious Monk componeva musica: Brilliant Corners, il nuovo spettacolo del coreografo israeliano Emanuel Gat, richiama proprio nel titolo l’omonimo album che il grande pianista americano pubblicò nel 1957 e che divenne una delle pietre miliari della storia del jazz. Presentato in prima mondiale a Venezia il 24 giugno al Teatro Piccolo Arsenale in occasione della Biennale Danza, Brilliant Corners riprende un modo di comporre che cerca di trarre l’armonia dall’apparente dissonanza degli elementi che la costituiscono. Del grande ed enigmatico compositore, infatti, non utilizza le musiche, ma ne assume a modello la ricerca creativa. Lo spettacolo diventa così un modo per parlare di danza, per mettere in luce il modo stesso in cui la scrittura coreografica prende forma e si evolve attraverso le dinamiche dei danzatori.

Global Soap Project – Premio CNN Heroes 2011
Global Soap Project, un’organizzazione no-profit con sede ad Atlanta, ha raccolto 100 tonnellate di sapone utilizzato dagli alberghi negli Stati Uniti e rielaborati in nuovi saponi che per la spedizione in nazioni povere come Haiti, Uganda, Kenya e Swaziland. Il gruppo è stato fondato da Derreck Kayongo, un rifugiato di guerra in Uganda. Per Kayongo, raccogliere il sapone è “la prima linea di difesa” per combattere la mortalità infantile nel mondo. Iniziato come operazione individuale di un uomo nella sua cantina, con l’obiettivo di aiutare le comunità più vulnerabili alle malattie, ora il Global Soap Project è diventato uno sforzo che coinvolge 300 alberghi e centinaia di volontari in tutto il paese che operano da un magazzino ricevuto in dono. Derreck Kayongo ha ricevuto il premio CNN Heroes 2011.

N12 Bikini di Continuum – USA
Il primo bikini senza cuciture, ottenuto mediante una stampa tridimensionale è stato presentato da Continuum. Disegnato con il software Rhino 3D CAD, prende il suo nome dal materiale high-tech su cui è stampato, il materiale artificiale Nylon 12, spesso solo 0,7 mm che ha permesso di creare collegamenti filiformi tra le varie componenti del bikini, donando un particolare design che lascia la pelle asciutta dall’acqua molto rapidamente. Come spiega il sito di Continuum, questo è l’inizio di ciò che potrebbe essere il futuro dell’abbigliamento: poter stampare su diversi materiali, indumenti usa e getta, da utilizzare solo per una specifica occasione, ed ovviamente la possibilità di stamparli al momento.

Nuova moneta olandese con QR Code
Benché la plastica venga considerata il materiale per il denaro del futuro, l’Olanda a introdotto una modernissima moneta che il possessore può inquadrare con il proprio smartphone per ottenere informazioni supplementari. Questa moneta, presentata il 22 giugno in occasione del centenario della Zecca olandese, contiene un codice QR (Quick Response) sul retro. Per accedere alle informazioni nascoste, il possessore deve utilizzare uno smarthphone con fotocamera e una applicazione (come QR Droid per Android o QR Reader per iPhone). La scansione del codice QR conduce ad un sito speciale della Zecca che illustra una serie di sorprese commemorative.

Bocca Cookbook di Jacob Kenedy – Regno Unito
Sono molti i libri di ricette dedicati alla cucina italiana, ma Bocca Cookbook si distingue dagli altri. Jacob Kenedy, che dirige il piccolo ma stellato ristorante Bocca di Lupo a Londra, ha trascorso un anno in Italia viaggiando e raccogliendo ricette. originali, inusuali e poco note scovate in località poco note. Il risultato è una raccolta di 500 pagine di prelibatezze. Kenedy è un sostenitore delle ricette semplici, quindi saremo più inclini a provarle. Ogni ricetta è accompagnata da una breve introduzione che spiega la sua storia o la provenienza. La torta di rose, ad esempio, ha la forma di un mazzo di boccili di rosa, e fu creata per il matrimonio di Isabella d’Este con il marchese Gonzaga a Mantova nell 1490.