Hits

We Are Not Afraid – UK

Rome – USA

John di Cynthia Lennon

Google Talk

Il sottomarino S-506, Enrico Toti attraversa Milano


Hots

Mostra Coolhunters, Kalrlsruhe
Più di ogni altra generazione, i giovani d’oggi vivono in un mondo totalmente commercializzato e mediatico. Non c’è bisogno o interesse che il mercato e i media non siano pronti a soddisfare sia materialmente che simbolicamente. Conseguentemente i giovani esprimono svariate e multiformi immagini di se stessi e della propria cultura. La mostra Coolhunters offre alcune risposte a questi quesiti: cerca di conoscere i giovani tramite lo specchio dei loro oggetti e comportamenti. Opere di numerosi artisti, che documentano e riflettono la vita quotidiana, sono presenti accanto ad esempi di fenomeni della cultura giovanile, quali abiti, accessori ed altri oggetti. La mostra offre uno sguardo diverso sulla vita quotidiana e stimola l’immaginazione di stili di vita alternativi.

Amaze me, Sony PSP
Il progetto Amaze Me è stato ispirato dal brief proposto dall’ art director Alexi Brodovitch al fotografo Richard Avedon. Amaze Me, concepito da Show Studio per il lancio della Playstation portatile, è stato ufficialmente presentato a Londra presso Dover Street Market di Comme des Garcon’s. Il progetto propone una sfida al pubblico che dovrà rispondere ad un brief redatto da un gruppo di creativi. I partecipanti possono registrare un video di 30 secondi allo scopo di “stupire”. L’installazione, composta da una videocamera ed uno schermo, sarà presentata anche ad Anversa, Berlino, Barcellona, Roma e Dublino. Ognuno dei creativi sceglierà chi l’ha “stupito” di più dandogli l’opportunità di lavorare nel mondo creativo e di vincere una PSP.

Die Gezeichneten di Schrecker, Salisburgo
Quest’anno, per l’edizione del prestigioso Festival di Salisburgo, la prima inaugurale nell’ambito del programma operistico è stata l’opera Die Gezeichneten di Franz Schreker.
Quest’opera è stato uno dei lavori più interessanti di tutta la stagione estiva ed ha attirato l’attenzione dei media internazionali, non solo perché è un capolavoro espressionistico di inizio secolo, ma anche per la sua più ampia valenza di evento politico oltre che culturale. Schreker infatti era un compositore austriaco ebreo la cui brillante carriera fu soffocata dal regime nazista e la cui opera musicale fu bandita e in gran parte dimenticata. Il Festival, con la rappresentazione di Die Gezeichneten e una mostra dedicata al compositore, ha cercato di ridare la giusta importanza alla sua figura, utilizzando la musica classica come mezzo per il riavvicinamento ad un passato da rivalutare e ricordare anche pubblicamente.

Campagna pubblicitaria CittaItalia
CittaItalia, fondazione no-profit, ha lanciato una scioccante campagna pubblicitaria per abituare gli italiani all’idea di contribuire personalmente al mantenimento del loro vasto patrimonio culturale e di raccogliere fondi. Questa campagna mostra opere di Michelangelo mutilate, opere di Botticelli rovinate. L’Italia possiede oltre 4 milioni di opere d’arte che devono essere senza dubbio tutelate e un terzo dei siti culturali è in uno stato quasi di emergenza. Nel 2005 il governo italiano conta di spendere 26 milioni di euro nel mantenimento e conservazione di centinaia di chiese, palazzi, conventi e musei – meno di metà del totale necessario.

Esposte opere del fisco, Mexico City
Dal 1975 il governo messicano ha accordato agli artisti il permesso di pagare le imposte donando opere d’arte allo stato. Per dare un vantaggio a quelli che pagano le tasse nel modo “tradizionale”, il ministero del tesoro messicano ha deciso di mettere in mostra alcuni di queste opere nel Museo del Ministero della Finanza e del Credito Pubblico. Tra le varie opere, si può apprezzare il dipinto di Luis Filcer intitolato “Artista che dipinge una donna”, che sembra uscito da un film di François Truffaut: un bar rosso dove la clientela porta cappelli di forme strane e dove il barista somiglia ad una dama di corte.

Flatmates – soap opera educativa, BBC UK
Il BBC World Service ha lanciato la sua prima soap opera on line con l’obiettivo di offrire un ulteriore contributo all’apprendimento della lingua inglese. Si tratta di Flatmates, una storia di un gruppo multiculturale di giovani che vivono nel Regno Unito.
I visitatori del sito bbclearningenglish.com saranno quindi in grado di ascoltare e leggere un nuovo episodio ogni settimana, dove potranno avere un contatto diretto con il vissuto reale, e quotidiano, della lingua inglese. Inoltre si potrà interagire con il corso della storia, decidendo il seguito delle diverse vicende attraverso un sistema di voti on line. L’autore e produttore della soap Flatmates, Nuala O’Sullivan, nel presentare la nuova iniziativa, ha sottolineato l’importanza dell’apprendimento diretto, da casa o da ogni altro luogo e momento desiderato; la possibilità di incontrare l’uso dell’inglese ‘vivo’ a differenza da ciò che viene proposto dai libri di testo; il coinvolgimento diretto con i personaggi e con i percorsi quotidiani rendendo l’interazione un momento di divertimento apprendimento e coinvolgimento.

Super City, Modelli di costruzione e immaginazione moderna
Montréal, Il Centro Canadese per l’Architettura presenta nella Galleria Ottagonale, un installazione dell’artista e scrittore canadese Douglas Coupland (l’autore di “Generazione X”). Il lavoro esplora l’impatto creativo che l’esplosione dei kit di costruzioni giocattoli (a partire dagli anni ’60) ha avuto, non solo sul livello cognitivo e percettivo dell’infanzia, ma anche sull’immaginario degli adulti. Intitolata Super City, l’installazione propone una città del futuro, densamente elaborata e modellata sulla base degli elementi eterogenei dell’universo mentale di Coupland: un’ispirazione nata a partire dalla fascinazione dell’autore per i modellini Lego e per Super City (un kit di costruzioni prodotto da Ideal Toys fra il 1967 e 1968).

Brokeback Mountain di Ang Lee
Nel film Brokeback Mountain di Ang Lee, due cowboy gay si amano sui monti sperduti del Wyoming, nei dilatati tempi in cui badano, da operai, ad uno sterminato gregge di pecore. L’amore riscalda la loro solitudine e la loro incapacità a comunicare. L’indomani della notte in cui hanno avuto un rapporto sessuale, le uniche parole che riescono a scambiarsi sono: «io non sono frocio»; «neanche io». Non è la prima volta che il cinema affronta il tema dell’omosessualità fra cowboy, ma questa volta lo fa in modo più esplicito e diretto. I due protagonisti si sposeranno con donne che gli daranno figli, ma che non li capiranno mai e non accetteranno mai la loro omosessualità.

Mensalão: lo scandalo brasiliano in diretta TV
La stagione è stata testimone del grande scandalo che ha coinvolto il Governo di Luiz Inázio Lula da Silva (detto Lula). L’intero Brasile è stato sconvolto dalla portata e dall’articolazione di un ‘caso’ che non sospettava in un momento considerato di rinascita morale, oltre che economica e culturale del Paese. Il Brasile ha seguito -attraverso dirette televisive non stop- le sessioni delle commissioni parlamentari d’inchiesta, inizialmente trasmesse dalle reti televisive della Camera e del Senato, quindi ritrasmesse all’interno delle programmazioni delle TV nazionali e locali. E’ stato quindi possibile seguire, passo a passo, lo svolgersi delle vicende giudiziarie e i colpi di scena dei vari personaggi che hanno svelato dettagli intricati, contraddittori…cercando talvolta di mettersi in luce attraverso la presenza mediatica, con effetti da telenovela.

Pinguini star del cinema
Questa stagione cinematografica sarà ricordata come quella dei pinguini, vere e proprie star in diverse produzioni di grande successo. Prima sorpresa è «La marcia dei pinguini» del francese Lucques Jacquet. Un documentario sugli animali che ha fatto impazzire l’America diventando il film francese più visto negli States, superando così il campione d’incassi “Il favoloso mondo di Amelie”. Questi adorabili animali, capaci di farci ridere e persino commuovere, sono anche i veri protagonisti di un altro campione di incassi, Madagascar, in cui sono la mente di una clamorosa quanto improbabile fuga. E sull’onda di questo successo, Sony Pictures Animation, divisone di grafica 3D dell’omonimo colosso elettronico, sta realizzando “Surf’s Up”: nuovo cartoon digitale in tre dimensioni con esilaranti pinguini come protagonisti. Diretto da Ash Brannon e Chris Buck, veterani dell’animazione targata Disney, il film è strutturato come un documentario ed illustra in maniera comica di come il Surf sia stato inventato in realtà da un gruppo di pinguini.