Hits

Libro Surrounded by Idiots di Thomas Erikson

Film Il Re Leone di Jon Favreau

Mostra In Real Life di Olafur Eliasson – Tate Modern – Londra


Hots

Ecosistemi urbani per api alla fermata del bus – Utrecht – Olanda
Mentre le popolazioni di api del mondo continuano a diminuire, i funzionari della città olandese di Utrecht stanno prendendo provvedimenti per fornire a questi impollinatori nuovi ecosistemi. Trasformando oltre 300 fermate di autobus in case piene di vegetazione per le api, Utrecht sta provando nuove soluzioni su come proteggere l’ambiente in un contesto urbano. In collaborazione con RBL Outdoor e Clear Channel, Utrecht, la quarta città dell’Olanda, ha dotato le sue 316 fermate di autobus con tetti ricoperti di piante grasse, illuminazione a LED e panchine di bambù. I tetti verdi supportano la biodiversità della città creando un nuovo paradiso per diversi tipi di api, ed inoltre immagazzinano l’acqua piovana e catturano le polveri sottili. I tetti verdi sono coperti principalmente da piante di sedum, che richiedono poca cura ma che attirano api e bombi con i loro fiori.

Diesel per La Casa de Papel
Per il lancio della terza stagione della serie La Casa de Papel, Netflix ha incaricato Diesel di disegnare l’iconica tuta rossa indossata dai protagonisti della fiction. Per i fan, Diesel ha anche lanciato il contest Join the Band. Con un video diffuso sui social network si veniva indirizzati a un sito apposito, attivo dal 19 luglio 2019, data di uscita della serie, dove è stato possibile accaparrarsi una delle 150 tute indossate dagli attori, ma solo dopo essere entrati nelle logiche stesse della Casa rendendosi irrintracciabili. Per partecipare era necessario seguire le istruzioni fino a disconnettersi da internet e mandare via fax il proprio modulo di partecipazione. Diesel ha lanciato anche una capsule collection in edizione limitata, composta da 14 capi con i nomi dei protagonisti stampati insieme alla maschera di Dalì, simbolo della serie.

Rubio flagship store di Masquespacio – Valencia
Cuadernos Rubio, editore spagnolo di libri educativi e raffinati quaderni di calligrafia ma non solo, sia per bambini che per adulti, ha inaugurato il suo primo monomarca proprio nel centro di Valencia, sua città d’elezione. Il negozio, che ha una superficie di oltre 200 m2, è stato progettato da Masquespacio e permette ai visitatori di approfondire n l’universo della marca in modo ludico e interattivo, in particolare per i clienti più giovani. Il negozio, piastrellato in bianco e vivacizzato da pannelli acrilici trasparenti di tanti colori diversi, è organizzato in postazioni separate, dedicate a diverse attività e ai prodotti e alla storia della marca. L’uso della tecnologia, per le proiezioni o anche la realtà aumentata, rende tutto più affascinante.

Mostra Apollo’s Muse: The Moon in the Age of Photography – Metropolitan Museum – New York
Il Metropolitan Museum di New York ricorda il primo sbarco sulla luna con una mostra dal titolo Apollo’s Muse: The Moon in the Age of Photography che racconta lo sguardo dell’uomo sulla luna nel corso di quattro secoli, tracciando una storia per immagini del nostro rapporto con il satellite. Mettendo insieme fotografie, disegni, dipinti, filmati e oggetti raccolti da collezioni private in giro per il mondo e dal proprio archivio, il Met è riuscito a raccontare la storia di questa fascinazione. Il 20 luglio 1969, 500 milioni di persone nel mondo videro le prime immagini degli astronauti sul suolo lunare, spostando radicalmente il limite della visione umana.

Andaras Traveling Film Festival – Fluminimaggiore
Andaras nella lingua sarda indica il viaggiare, ma anche i sentieri che i pastori percorrevano durante le lunghe transumanze invernali alla ricerca di pascoli più rigogliosi. Più sensi e direzioni dell’esperienza dell’andare, del viaggiare di ispirazione per titolo e contesto della prima edizione dell’Andaras Traveling Film Festival, rassegna estiva dedicata al cinema di viaggio, inaugurata con una selezione #noborder di 60 cortometraggi in gara dal 4 al 7 luglio a Fluminimaggiore, suggestivo borgo del Sulcis in Sardegna. Oltre 1.300 opere da 100 Paesi da tutto il mondo con 134 film a testa tra Italia e Iran, per questo Festival promosso dal Comune di Fluminimaggiore con il contributo di Fondazione di Sardegna, Regione, Sardegna Film Commission. Il programma, oltre alle proiezioni delle opere in gara, prevede incontri con filmakers, artisti, attori e fotografi. Cinque le categorie in concorso, con un premio anche per le opere della durata massima di 180 secondi.

Installazione Universe of Words di Emmanuelle Moureaux – 3331 Arts Chiyoda – Tokyo
Emmanuelle Moureaux presenta Universe of Words, la nuova opera alla Galleria 3331Art Chiyoda, a Tokyo, in occasione del 100° anniversario dalla nascita della popolare bibita giapponese Calpis. Il progetto inaugura il 4 luglio, all’interno della cornice della tradizionale festa di Tanabata, celebrazione del leggendario ricongiungimento tra le divinità amanti, Orihime e Hikoboshi, rappresentanti rispettivamente le stelle Vega e Altair (che, divise dalla Via Lattea, si ricongiungono una sola volta l’anno: il settimo giorno del settimo mese lunare del calendario lunisolare). L’universo – quello astrale, e anche quello fatto di parole – è ispirazione e filo conduttore dell’installazione che reinterpreta l’usanza di Tanabata, in cui le persone scrivono i propri sogni e speranze su pezzi di carta colorati, per poi appenderli a un ramo di bambù nell’augurio di una felice realizzazione. I pezzi di carta colorata dell’installazione, allineati in griglie tridimensionali, sono 140.000 hiragana, alfabeto sillabico giapponese, composti da 46 caratteri diversi.

Film Blinded by the light – Travolto dalla musica di Gurinder Chadha – Giffoni Film Festival
Il film che ha trionfato quest’anno al 49° Giffoni Film Festival nella categoria Generator +13, è Blinded by the light della regista di origini indiane Gurinder Chadha, autrice di un altro film di grande successo, Bend It Like Beckham. Attraverso le vicende realmente accadute a un adolescente inglese di origini pakistane nella Londra degli anni ’80, il film racconta una storia di coraggio e determinazione a rincorrere i propri sogni. Javed Khan, il protagonista di Blinded by the light, è ispirato dalla musica e dai testi delle canzoni senza tempo di Bruce Springsteen a difendere il suo desiderio di diventare uno scrittore, lottando in famiglia contro i pregiudizi della propria tradizione culturale e facendo i conti anche con le difficoltà di inserimento sociale, a partire dal bullismo scolastico a sfondo razziale. Se la musica eleva lo spirito umano, in questo caso aiuterà anche il ragazzo a non mollare. La colonna sonora del film è diventata un successo, con un brano cantato dallo stesso attore.

Lumi di Pampers
Pampers ha presentato il primo pannolino smart connesso, Lumi, con l’obiettivo di rendere più semplice per i genitori il primo anno di vita del bambino. Si tratta di un sistema di monitoraggio completo, un pannolino iper-tecnologico, con sensori posizionati all’interno che rilevano la presenza di sporco e umidità avvertendo tempestivamente quando il neonato ha bisogno di essere cambiato, e rilevano il sonno del bambino come un normale monitor del sonno. Il sistema è completato da una telecamera e una app, attraverso la quale sarà possibile raccogliere i dati e vedere la stanza del bebè attraverso immagini in tempo reale, catturate dalla videocamera ad alta risoluzione Circle 2, realizzata in collaborazione con Google.

Font Soffa Sans di Ikea
Ikea ha rilasciato un font gratuito chiamato Soffa Sans, ispirato a tutti i meme nati del tool “Progetta il tuo divano”. Lo strumento consente ai clienti di progettare i layout e le configurazioni dei divani Ikea, dalle sezioni Vimle alla serie di divani modulari Vallentuna. La scoperta che il pianificatore permetteva praticamente qualsiasi configurazione senza limiti di costo, ha ispirato la creatività degli utenti. Intuendo il potenziale dello strumento, Ikea ha lavorato con l’agenzia digitale Proximity London per creare il font Soffa Sans. Definendosi il “carattere più comodo del mondo”, Soffa Sans crea un carattere tipografico dal divano Vallentuna sia in versione isometrica che in vista a volo d’uccello.

Sidekick app per viaggiatori
Viaggiare all’estero può essere complicato se non si è in grado di leggere o parlare la lingua locale, ma la nuova app Sidekick, che funziona tramite la propria app di messaggistica preferita, consente di inviare messaggi agli abitanti del luogo per ricevere consigli di viaggio. Gli ospiti acquistano un pass giornaliero di Sidekick per i giorni in cui desiderano utilizzare il servizio. Il primo giorno, una guida locale si collegherà con loro tramite la app di chat preferita e inizierà immediatamente a fornire assistenza in tempo reale per qualsiasi esigenza relativa al soggiorno. Il servizio è attualmente disponibile in Corea e Giappone, ma presto arriverà in altri paesi. Le guide di Sidekick parlano inglese, coreano e giapponese, con un supporto linguistico aggiuntivo in futuro. Le app di chat supportate sono Facebook Messenger, WhatsApp, WeChat e Line. Sidekick costa 20 dollari per un pass di un giorno: pass di tre e cinque giorni sono disponibili a tariffe scontate.