Hits

La sonda Huygens atterra su Titano

Desperate Housewives – esordio europeo

Company to advertise on Nebraska man’s forehead – USA

The Aviator di Martin Scorsese, vince 3 Golden Globe – Hollywood

Turks – Royal Academy of Arts, Londra


Hots

New Beauty magazine, USA
Il lancio della nuova rivista New Beauty dedicata alla chirurgia plastica è atteso come un evento negli Stati Uniti. L’editore, la Sandow Media di Boca Raton in Florida, ha dichiarato di voler rispondere ad un vuoto di informazione sulla chirurgia plastica, in un settore la cui crescita è stata sorprendente negli ultimi anni. Circa 9 milioni di trattamenti cosmetici sono stati effettuati negli USA nel 2003, il 33% in più dell’anno precedente. È stata pianificata una diffusione iniziale di 500.000 copie con un prezzo di copertina di 9,95 $ e una cadenza quadrimestrale: il 20% circa delle copie verranno distribuite gratuitamente in palestre e saloni di bellezza. La rivista dichiara di voler consigliare i lettori su come scegliere un dottore e quali trattamenti sono consigliati. Il primo numero di 250 pagine tratterà lifting, liposuzione, trattamenti al laser, sbiancamento dei denti e sviluppo del seno.

Volkswagen Polo: un kamikaze a Londra
Volkswagen smentisce seccamente di averlo commissionato, ma uno spot shock della nuova Polo pensato per il mercato inglese è finito in anteprima su Internet, ufficialmente per sbadataggine da parte dello studio pubblicitario Lee and Dan. Nelle intenzioni dei pubblicitari, il video servirebbe a mostrare la proverbiale robustezza della piccola auto tedesca, che esce addirittura intatta dall’esplosione di un’autobomba provocata da un kamikaze arabo alla sua guida. Il terrorista alla guida della sua Volkswagen Polo si ferma davanti ad un bar frequentato da molti clienti, estrae di tasca un telecomando e preme il pulsante per la detonazione. Un lampo illumina l’interno dell’automobile che, invece di esplodere in mille pezzi, resiste intatta al colpo. L’immagine si stringe sul simbolo VW e la scritta in inglese “Polo: small but tough”, piccola ma resistente.

Dove, Campagna per la Bellezza Reale
Fotomodella a 96 anni, l’inglese Irene Sinclair – una delle nuove testimonial “Dove”, il famoso sapone e relativa linea di prodotti – debutta sulle pagine dei giornali e sui cartelloni pubblicitari del Regno Unito e di altri paesi del mondo. Dove ha scelto come messaggio ai consumatori il riferimento alle donne comuni e ha dato un’impronta ancora più marcata con il lancio della campagna per la reale bellezza, promuovendo un ideale non irraggiungibile, bensì prossimo al vissuto di ogni donna. Il sito web dell’intera campagna coinvolge le navigatrici, con tanto di forum e sondaggi, nella definizione e nel vissuto della bellezza oggi.

Superjumbo A380, Tolosa
L’A380, il superjumbo dell’Airbus che rivoluzionera’ il trasporto aereo, è diventato una realtà. Il primo prototipo dell’aereo con cui Airbus romperà il monopolio della rivale Boeing nei superjumbo, è stato battezzato a Tolosa alla presenza dei quattro capi di stato e di governo presenti nel capitale di Airbus e dei presidenti delle 14 compagnie aeree che ne hanno ordinato in totale 149 esemplari. Airbus ha presentato il suo nuovo aereo, un progetto da 10,7 miliardi di euro, alla presenza del presidente francese Jacques Chirac, del cancelliere tedesco Gerhard Schroeder, del premier britannico Tony Blair e di quello spagnolo Jose Luis Rodriguez Zapatero, di 5.000 invitati e 500 giornalisti.

Il rumore del tempo di Gaetano Pesce – Milano
La mostra dedicata a Gaetano Pesce, Il rumore del tempo, alla Triennale di Milano è una riflessione sui temi dell’architettura e dell’arte in relazione con il passato e il futuro. La mostra ha una modalità espositiva innovativa: nel tempo, infatti, cambierà allestimento, con oggetti diversi, a seconda dei diversi “vice curatori” che affiancheranno la curatrice ufficiale Silvana Annichiarico, e cioè cantanti, scrittori, attori, sportivi. La mostra è organizzata in nove “capitoli” che identificano la filosofia dell’architetto: da La personalizzazione della serie a Il femminino come motore del progetto.

La Palestina nei film
Il Muro, film documentario della regista arabo-israeliana Simone Bitton è un atto di denuncia aperta contro quel mostro di cemento lungo più di 500 chilometri, che divide gli israeliani dai palestinesi, iniziato nel 2002 nonostante i giudizi negativi da parte dell’Assemblea delle Nazioni Unite. Il documentarista Saverio Costanzo, alla sua opera prima, ha realizzato Private, sguardo che supera il macrocosmo della striscia di Gaza e si perde nel quotidiano. Mohamed, padre di famiglia vive in Palestina con la moglie e i tre figli. Improvvisamente la casa viene requisitta, ma Mohamed non vuole abbandonare l’abitazione.

Dubai Shopping Festival, Emirati Arabi
Negli Emirati Arabi si svolge il Dubai Shopping Festival, giunto quest’anno alla decima edizione. Nato come rassegna commerciale, oggi il DSF è considerato una vera e propria attrazione turistica oltre a rappresentare un’attività di intrattenimento per tutta la famiglia. Per festeggiare l’occasione, il Comitato Organizzativo ha preparato un programma fitto di eventi ed iniziative che renderanno il Dubai Shopping Festival 2005 un’ esperienza indimenticabile. Il calendario del DSF 2005 è ricco di concerti e di esibizioni teatrali ma l’attrazione principale è il Nuovo Villaggio Globale, un mercatino all’aperto dove vengono venduti i prodotti “arcitipici” provenienti da tutto il mondo.

Correspondances di Johji Yamamoto – Firenze
Correspondances è il titolo della mostra dedicata a Yohji Yamamoto che è stata presentata a Firenze in occasione della 67a edizione di Pitti Immagine Uomo. Perché questo titolo? I curatori hanno messo in scena delle corrispondenze tra oltre 80 abiti (che rappresentano la creatività di uno dei più carismatici stilisti contemporanei) e le stanze, i dipinti e le sculture della Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti. Gli abiti sono infatti stati scelti in base alla loro capacità di dialogare con le opere d’arte. Disposti su manichini tradizionali da sartoria, possono essere ammirati e toccati, lasciando il visitatore libero di ammirarne la bellezza assoluta, la qualità dei tessuti e il design perfetto. Correspondences è la prima di una serie di collaborazioni tra Firenze e Parigi, che saranno seguite da un’esibizione di Yamamoto al Musée de la Mode et du Textile del Louvre dal 14 aprile al 28 agosto 2005. La mostra fiorentina chiuderà il 3 marzo.

Salon international de la Restauration, Lione
Aperta il 22 gennaio la dodicesima edizione del Salon International de la Restauration a Lione, appuntamento prestigioso che offre un panorama internazionale sulla Nouvelle cousine e i grandi cuochi emergenti. Per l’occasione, Adrià Ferran spiega come la cucina stia cambiando, proponendo nuovi stili in cui il cuoco diventa l’assoluto protagonista, il creatore di ‘ogetti di gusto’ tra scienza e design, tra arte e piacere sensoriale. Il grande cuoco spagnolo segnala inoltre l’importanza di fondere la cucina orientale con le tradizioni occidentali che non devono intimorirsi davanti a una pentola wok ma, anzi, saper sfruttare il suo potere creativo per fondere due mondi non più così distinti.

Prima Biennale d’arte contemporanea, Mosca
Inaugurata la prima Biennale d’arte contemporanea moscovita, sul tema “Dialectics of Hope” (dialettica della speranza). Organizzata da un team di 6 curatori di provenienza internazionale, la Biennale è un evento composito, con un progetto principale e un ricco programma di piccole mostre parallele ed eventi speciali sparsi per tutta la città. Più di 40 giovani artisti presenteno i loro lavori a Mosca, esprimendo ognuno il proprio personale senso di speranza, riflettendo nell’arte l’influenza che i cambiamenti sociali e politici esercitano sulle vite delle singole persone così come sulle società alle quali esse appartengono. La Biennale si profila già da ora come un vero e proprio trampolino di lancio per l’arte ed i giovani artisti dell’ex Unione Sovietica tra le nuove e ricche classi emergenti della società moscovita.