Hits

Mostra Antonello da Messina – Palazzo Reale – Milano

Bottiglia riutilizzabile Rainbow Inside di Virgil Abloh per Evian

Video The Seven Worlds di Ridley Scott per Hennessy X.0


Hots

Boardwalk AdVENDture – Sentosa – Singapore
Boardwalk AdVENDture è un “viaggio di vendita intelligente” curato con nuovi distributori automatici installati lungo il lungomare di Sentosa ed è il primo cluster di automazione in un’attrazione turistica a Singapore. I 35 distributori automatici offrono prodotti di oltre 50 marche e accettano tutte le forme di pagamento, non solo i contanti. Gestita dalla Royal Vending, la Boardwalk AdVENDture è suddiviso in 4 gruppi lungo la passeggiata di 670 metri e funziona 24 ore su 24, 7 giorni su 7. “Fresh point” vende snack, rinfreschi e piatti locali tra cui vari tipi di granchi e frutti di mare, “Gift street” distribuisce souvenir, artigianato locale e attrazioni turistiche della città, “Fun Alley” propone macchine da gioco, “Foodie zone” vende cibo e bevande.

Loop Initiative di TerraCycle e UPS
Ridurre l’utilizzo di imballaggi monouso per i beni di consumo. Con questo obiettivo Ups, in collaborazione con TerraCycle, lancia Loop, la prima soluzione circolare globale di shopping e di confezionamento nel suo genere che mira a migliorare le prestazioni ambientali e il livello di comodità rispetto alle attuali soluzioni di e-commerce attraverso imballaggi che vengono raccolti, ripuliti, ricaricati e riutilizzati. Loop offre inoltre l’opzione di raccolta dei prodotti usati presso l’abitazione dei consumatori per un ulteriore riciclo o riutilizzo. Il processo di innovazione ha interessato anche il contenitore esterno usato per la spedizione: un packaging che eliminerà l’esigenza di scatole monouso, offrendo ai consumatori una soluzione elegante in grado di ridurre la produzione di rifiuti. Il sistema sarà inizialmente testato a Parigi e New York con l’obiettivo di essere poi introdotto in tutti i mercati dei beni di consumo.

Prima suite vegan friendly – Hilton London Bankside – Regno Unito
Per rispondere all’imponente crescita del movimento “veg”, che registra incrementi impressionanti in tutto il mondo (e soprattutto nel Regno Unito), è nato a Londra il primo hotel di lusso che dispone di una suite progettata e realizzata secondo il principio del ”cruelty free”. L’Hilton London Bankside, ha inaugurato, infatti, la prima stanza arredata interamente con materiali e tessuti a base vegetale e pulita dai camerieri con prodotti non testati sugli animali. Cuscini imbottiti con bucce di grano saraceno e miglio biologico, pavimenti in bamboo, tappeti in cotone organico di provenienza certificata, quaderni, penne, matite vegane sulla scrivania e ovviamente un minibar, allestito con proteine in polvere e barrette energetiche a base di frutta secca. La catena del lusso Hilton ha lavorato in stretto contatto con la Vegan Society per non tradirne i solidi principi.

Tre ruote elettrica da 10.000 dollari di Sondors – Stati Uniti
Il produttore di biciclette elettriche Sondors, azienda di successo che vende in 42 paesi, sta preparando la sua proposta per il mondo automobilistico. Si tratta di Model SONDORS, una vettura a tre ruote, dall’immagine sportiva e dal prezzo che si annuncia molto aggressivo intorno ai 10.000 dollari. Non si conoscono ancora i dati tecnici precisi, ma si parla di un’autonomia che va da 120 a 320 km a seconda del modello, che potrà essere, a scelta, a trazione anteriore o integrale. Il limite principale della vettura è lo spazio posteriore, che prevede un solo posto a sedere. Sondors non venderà attraverso concessionarie, ma solo via internet.

Trailer Children of the Sea di Ayumu Watanabe
Toho, casa di produzione cinematografica giapponese, ha presentato il primo trailer e la locandina pubblicitaria del film d’animazione Children of the Sea. Questo ‘anime’, ispirato all’omonimo manga di Daisuke Igarashi (edito in Italia da Planet Manga in 5 volumi), narra la storia di un gruppo di ragazzini che hanno un particolare legame con il mare e vengono coinvolti in misteri riguardanti strane creature marine. Children of the Sea debutterà nelle sale giapponesi il 7 giugno, ma il trailer ha già riscosso già molta attenzione e attesa, anche grazie all’anticipazione della colonna sonora composta da Joe Hisaishi dello Studio Ghibli, collaboratore di Hayao Miyazaki in film come “Nausicaä della Valle del vento” e “La città incantata”.

Weezer (The Black Album) di Weezer presentato in anteprima su Fortnite
I Weezer entrano nel mercato dei meme per adolescenti. Il loro ultimo esperimento è un’isola nel videogame Fortnite che contiene le canzoni dell’album, Weezer (The Black Album). “Weezer World” è apparso nell’universo di Fortnite il 28 febbraio 2019 come parte dell’ottava stagione del gioco. Si tratta di un luogo in cui i giocatori possono esplorare un ambiente simile ad un parco a tema con un enorme logo Weezer all’ingresso. Ci si può divertire con alcuni mini-giochi mentre si ascoltano quattro canzoni dell’album prima della sua uscita ufficiale nel mondo reale, prevista per il 1 ° marzo 2019.

Festival del Tombino – Tokyo
Dal 1° al 3° febbraio 2019 la città di Tokyo ha ospitato, all’interno del prestigioso department store Takashimaya , il Festival del tombino. La cultura della cura del dettaglio e della bellezza declinata nel quotidiano, rappresenta in Giappone una priorità essenziale e, dunque, anche i tombini delle fogne diventano oggetto di progetto e minuziosa maestria. Ogni Regione e Prefettura del Paese affida ad artisti e designer il compito di rappresentare sui tombini storia e cultura contemporanea del territorio. Una tradizione che dal 1980 accompagna i giapponesi nella rappresentazione urbana della propria identità. Durante i tre giorni di festival dedicato a questa forma d’arte unica, il calendario di eventi e incontri con gli artisti e gli artigiani è stato denso e fino al 24 febbraio, all’interno del Shinjuku Takashimaya, è stato possibile acquistare tombini in tiratura limitata di grande valore, otre a d un’infinità di gadget a tema, comprensivi di dolci tradizionali che riproducevano fedelmente i tombini più belli.

The MET x Microsoft x MIT – Stati Uniti
Il Metropolitan Museum of Art (MET) e il Massachusetts Institute of Technology (MIT) in collaborazione con Microsoft, hanno svelato i primi risultati del progetto The Met x Microsoft x MIT. La prestigiosa collaborazione si pone l’obiettivo di progettare e immaginare nuovi modi per coinvolgere il pubblico nella fruizione di una delle più grandi collezioni d’arte al mondo, grazie alle tecnologie legate all’intelligenza artificiale. Il Met insieme ai partner, Microsoft e MIT, ha organizzato quindi un grande evento hackathon di due giorni nel dicembre 2018 a Cambridge. L’evento ha prodotto una serie di concept e prototipi progettuali, ognuno dei quali offre nuove prospettive su come l’intelligenza artificiale possa trasformare i futuri legami tra uomo e arte.

Film Alita: Angelo della battaglia di Robert Rodriguez
Trasposizione cinematografica di un manga degli anni ‘90, Alita: Angelo della battaglia racconta una storia ambientata in un futuro distopico alla Blade Runner, la cui protagonista è un cyborg, che ha perso la memoria, con un cervello umano in un corpo robotico. Prodotto da James Cameron e Jon Landau, con effetti spettacolari spezzano le barriere tra reale e digitale, il film è l’avventura di Alita alla riconquista della propria umanità e porta in sé molti temi della società contemporanea: oltre alla paura della commistione tra uomo e macchina, ritroviamo il tema dell’empowerment femminile e quello della cattiva politica, che accentua i divari economici. Tutto naturalmente condito da battaglie e duelli all’ultimo sangue.

Libro Digital Minimalism di Cal Newport
Nel libro Digital Minimalism, Cal Newport dà un nome a un nuovo convincente movimento silenzioso, a partire da una sua necessità impellente in relazione alla nostra realtà satura di tecnologia. Il minimalismo è l’arte di saper riconoscere quanto è davvero necessario. Il minimalismo digitale applica questo concetto al nostro uso della tecnologia. È la chiave per vivere una vita in una modalità concentrata in una realtà sempre più disturbata da continue distrazioni. L’autore spiega la sua filosofia per un uso della tecnologia che ha già migliorato la vita di molti. I minimalisti digitali ci circondano: sono quelle persone calme e felici in grado tenere lunghe conversazioni senza guardare furtivamente i loro telefoni. Possono anche perdersi in un buon libro, un progetto di falegnameria o una corsa mattutina oppure divertirsi con gli amici e i familiari senza il desiderio ossessivo di documentare ogni esperienza. Sono informati quotidianamente sulle tutte le novità, senza lasciarsene sopraffare. La tecnologia non è, quindi, intrinsecamente né buona né cattiva: è importante usarla per i propri obiettivi, piuttosto che restarne intrappolati. Questo libro ci insegna come fare.