Hits

300 droni di Intel – Intervallo Super Bowl 2017 – Stati Uniti

Installazione Forest of Numbers di Emmanuelle Moureaux – The National Art Center – Tokyo

Installazione Mirage di Doug Aitken – Desert X – Coachella Valley – Stati Uniti


Hots

Gabriel Orozco alla galleria Kurimanzutto Gallery – Città del Messico
È cominciato come un gioco. Circa cinque anni fa l’artista Gabriel Orozco ha fatto stampare adesivi che imitavano i motivi geometrici dei suoi dipinti astratti: semicerchi e quarti di cerchio rossi, oro, bianchi e blu. Ha rivestito il retro del suo cellulare e ha fatto lo stesso con gli oggetti degli amici. Questo artista tanto acclamato da riuscire a vendere una scatola di scarpe al Moma sta per scoprire quanto valgono per il pubblico i suoi oggetti colorati. In occasione dell’ultima mostra ha trasformato la galleria Kurimanzutto di Città del Messico in un negozio della Oxxo, la catena locale di negozi a basso costo, con registratori di cassa, commessi, distributore di bibite, caramelle, preservativi e carta igienica. Solo che Orozco ha aggiunto i suoi loghi colorati su trecento prodotti, dalle lattine di birra Dos Equis ai succhi di frutta Jumex, dai pacchetti di Camel alle gomme da masticare Orbit. Tutti i prodotti sono in vendita. I prezzi varieranno nel tempo a seconda della domanda e di quanti esemplari di un determinato prodotto restano. Le edizioni, da tre a un massimo di dieci esemplari, verranno messe sul mercato a 15mila dollari e scenderanno fino a un minimo di 60 dollari (la spesa media da Oxxo) il giorno di chiusura della mostra. Un gioco bizzarro, un modo per far convivere due sistemi diversi: il mercato dell’arte, che punta sull’esclusività, e il mercato dei prodotti di uso quotidiano, che punta sulla diffusione di massa.

Hover Ride Design Concept di BMW e LEGO – Copenhagen
Il 17 Febbraio presso il LEGO World di Copenaghen, la casa automobilistica BMW e LEGO hanno presentato il loro ultimo progetto in collaborazione: il BMW Hover Ride Design Concept, non un giocattolo ma di una moto che vola, un fantascientifico concept, che unisce lo stile del marchio tedesco al futuro immaginario delle moto volanti, con un modello in scala 1:1 progettato a partire dallo studio del kit della R1200 GS Adventure, modellino della serie LEGO Technic. Il concept risponde direttamente alla domanda “perché, invece che riprodurre la realtà con i LEGO, non riprodurre i Lego con la realtà?”. Alexander Buckan, responsabile di BMW Motorrad Vehicle Design ha dichiarato “E’ stata una grande idea e una bella sfida quella di sviluppare un concept di una moto volante a partire dai pezzi LEGO, mantenendo il DNA tipico delle moto BMW, ma riprendendo anche le caratteristiche stilistiche di LEGO Technic”.

Film Il refettorio: miracolo a Milano di Peter Svatek
Il refettorio: miracolo a Milano è il documentario dedicato al Refettorio Ambrosiano, il progetto di Massimo Bottura presentato durante Expo Milano 2015, quando lo chef, patron dell’Osteria Francescana di Modena, ha invitato 60 dei migliori chef del mondo a unirsi a lui, cucinando per i rifugiati e senzatetto di Milano. Piatti d’autore dunque, tutti preparati riutilizzando il cibo avanzato durante l’Expo. Il film di Peter Svatek, regista canadese, testimonia questa esperienza ed è stato proiettato nella sezione del Cinema Culinario del Festival di Berlino. Bottura afferma che gli chef non possono più cucinare solo per le élite ignorando questioni etiche e di convivenza, e – insieme al regista – ha voluto incontrare e conoscere le persone servite nel Refettorio. Il refettorio: miracolo a Milano racconta la storia di questo progetto visionario anche attraverso gli occhi dei tanti rifugiati e senzatetto che lo hanno frequentato.

Il Cliente di Asghar Farhadi – Oscar miglior film straniero – Los Angeles
Il regista iraniano si è aggiudicato l’Oscar 2017 come miglior film straniero con Il Cliente – liberamente ispirato a Morte di un commesso viaggiatore di Miller – ma non ha ritirato la statuetta per protesta contro le misure restrittive per l’ingresso negli Stati Uniti imposte a sette paesi, Iran compreso, dall’amministrazione Trump. Farhadi ha affermato: “È un grande onore per me ricevere questo prezioso premio per la seconda volta. Mi dispiace non essere con voi, ma la mia assenza è dovuta al rispetto per i miei concittadini e per i cittadini delle altre sei nazioni che hanno subito una mancanza di rispetto a causa di una legge disumana.” A Londra, a Trafalgar Square, il sindaco di Londra Sadiq Khan ha deciso di organizzare in suo onore una visione speciale del film, alla presenza di 10 mila persone, tra cui tanti immigrati della vasta comunità iraniana della capitale britannica.

Campagna Swissed di Swiss International Air Lines
In Germania, le guardie svizzere sono state poste ad occupare le sdraio a bordo spiaggia o piscina di turisti tedeschi; in Austria è stato “svizzerizzato” il classico giro sulla carrozza trainata da cavalli; in Gran Bretagna, l’arte tutta inglese di fare la coda è stata trasformata in un paesaggio innevato con coloratissimi sciatori all’ombra del Tower Bridge. Si tratta di Swissed, il progetto europeo promosso dalla compagnia aerea Swiss International Air Lines con l’obiettivo di portare un tocco di “svizzeritudine” in alcuni Paesi europei, trasformando una loro particolare caratteristica, variandola o integrandola per esprimere apprezzamento verso le qualità e le differenze culturali, prendendosi gioco degli stereotipi con simpatia e un pizzico di ironia. Per l’Italia Swiss ha scelto di rendere omaggio alla mamma e al legame particolare e indissolubile con i suoi figli, anche – anzi, forse soprattutto – quando diventano grandi e spiccano il volo.

Parodie Who Wants To Be The Second?
Il discorso inaugurale del Presidente Donald Trump, con l’annuncio della dottrina “America First”, è stato lo spunto per la parodia trasmessa dal programma satirico olandese Zondag met Lubach (Domenica con Lubach). Il video presentato da Lubach ha uno stile propagandistico pubblicitario finalizzato a vendere l’idea di un’Olanda a stelle strisce candidata a diventare la 51esima stella sulla bandiera statunitense. Da quel momento altre versioni localizzate sono comparse sugli schermi tv ed i canali video in tutto il mondo. La mappatura regionale di tutte le parodie disponibili viene aggiornata costantemente sulla pagina “Who Wants To Be The Second?”

Lancio della serie web sulla sicurezza informatica con Christian Slater di HP
HP si affida a Christian Slater: una serie web sulla sicurezza (informatica). L’ha realizzata HP che ha presentato la prima di una serie di attività globali, pensate per sensibilizzare aziende e consumatori sui rischi, che prenderanno appunto il via con una serie di video il cui protagonista è il celebre attore Christian Slater. La prima puntata della web series The Wolf, a cura degli HP Studios, mette in evidenza come le reti aziendali possano essere manipolate e cosa le aziende possono e devono fare per proteggersi. Nella serie, Slater hackera sistematicamente una società – dall’ufficio posta alla sala riunioni – sfruttando le vulnerabilità delle stampanti e dei PC con un basso livello di sicurezza. Questa prima puntata è incentrata sui motivi per cui la sicurezza di un’azienda non dipenda solo dalla rete e del perché non sia più un fatto marginale, ma una preoccupazione per tutti.

Peanut – app per mamme
Michelle Kennedy, esperta di app per gli incontri online come Badoo e Bumble, lancia Peanut, piattaforma di incontro per le madri. “Incontra come mamma, connettiti come donna”. L’idea è quella di metter in contatto le mamme che possono condividere interessi comuni per instaurare un rapporto duraturo di amicizia. Peanut è stata progettata come un social network per le donne che, in vista della maternità, vogliono scoprire come approcciarsi al nuovo stile di vita, con l’intento di metter in contatto le persone in modo semplice e veloce. Utilizzando l’intelligenza artificiale, l’applicazione riesce a raccogliere ulteriori informazioni sulla persona per consigliare un altro contatto con interessi comuni. Peanut mostra le donne nelle vicinanze, mettendone in evidenza gli hobby in comune, la lingua, l’età dei figli. Per il momento, Peanut è stato lanciata negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, con un focus iniziale su New York e Londra.

Coded Coutur di Ivyrevel e Google
Ivyrevel, la digital fashion house del gruppo H&M, in collaborazione con Google ha lanciato Coded Couture, un innovativo progetto di Data Dress che prende vita attraverso una app per smartphone, capace di creare abiti personalizzati. Il processo è semplice: è sufficiente portare sempre con sé il proprio telefono in modo che la app memorizzi le attività e lo stile di vita dell’utilizzatore. Poi basta inserire la variabile dell’occasione d’uso, (business, party o gala) e la app proporrà un outfit Ivyrevel perfetto per l’evento, studiato su gusti e attitudini dell’utente. “Stiamo vivendo un momento davvero entusiasmante”, dichiara Aleksandar Subosic, cofondatore di Ivyrevel. “Stiamo per cambiare il paradigma del settore della moda includendo la personalità del cliente nel processo di creazione, grazie alla tecnologia dei dati. Il Data Dress permetterà alle donne di tutto il mondo di ordinare un abito realizzato interamente da loro stesse e che rispecchia il loro stile di vita”.

Prima consegna con droni di UPS – Stati Uniti
Il 20 febbraio 2017, UPS e Workhorse Group hanno condotto con successo un test che ha lanciato un drone dall’alto di un furgone UPS, che autonomamente ha consegnato un pacco in una casa di Lithia (Florida). Il drone, dopo aver portato a destinazione il pacco, è ritornato al veicolo che, intanto, stava effettuando altre consegne. Workhorse ha costruito il drone e UPS l’ha utilizzato nel test. Sviluppato nei primi mesi del 2016, il drone a otto rotori chiamato “HorseFly UAV”, può trasportare pacchi fino a 4,5 chilogrammi di peso e volare autonomamente per 30 minuti. Il drone si ricarica sul tetto del furgone di consegna. Gli autisti di UPS sono in grado di caricare i pacchi nel drone e poi impostare la sua traiettoria di volo attraverso un touch screen sistemato nel cruscotto del furgone. “Questo test si differenzia da tutto ciò che finora abbiamo fatto con i droni. Comporta implicazioni per le future consegne, in particolare in località rurali dove spesso i nostri furgoni devono percorrere chilometri per effettuare una singola consegna”, ha dichiarato Mark Wallace, responsabile engineering e sostenibilità di UPS.