Hits

Album async di Ryuichi Sakamoto

Film The Circle di James Ponsoldt

Museo Ragnarock – Roskilde – Danimarca


Hots

Grattacielo Mashambas di Pawel Lipinskie e Mateusz Frankowski – Premio eVolo 2017
eVolo, la rivista di architettura e design dedicata a progressi tecnologici, sostenibilità e design innovativo per il XXI secolo, ha annunciato i vincitori del Concorso 2017 per il grattacielo più innovativo. Il primo premio è andato al progetto Mashambas Skyscraper, un centro educativo mobile per le aree più povere del continente africano. Si propone come spazio di formazione su tecniche agricole, fertilizzanti e strumenti moderni, come snodo per commercio equo, che valorizza i profitti delle vendite di raccolto, come polo di sostegno e sviluppo dell’agricoltura nell’area, diffondendo nel contempo conoscenza e istruzione. La struttura – con moduli posizionati uno sull’altro, creando un grattacielo, quale forma che prende il più piccolo spazio possibile dagli agricoltori locali – cresce fino a quando il numero dei partecipanti è in aumento. Realizzata con semplici elementi modulari, la struttura rende facile la costruzione, lo smontaggio e il trasporto, e quando la comunità locale diventa autosufficiente, viene trasportata in altri luoghi

Mostra Cassina 9.0: 2017-1927 di Patricia Urquiola – Fondazione Giangiacomo Feltrinelli – Milano
In occasione del Fuorisalone 2017, Cassina ha celebrato i suoi 90 anni di attività con Cassina 9.0, una installazione realizzata da Patricia Urquiola all’interno della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, che esplora scenari e contesti dell’abitare futuro, partendo dal racconto del passato dell’azienda cui hanno collaborato i più grandi designer e architetti, da Le Corbusier a Ponti, da Zanuso a Magistretti, ma anche i più recenti Zaha Hadid, Jean Nouvel, Gaetano Pesce e Michele De Lucchi. Il titolo fa riferimento al linguaggio informatico e identifica il progresso e l’evoluzione come necessaria risorsa per reinterpretare l’eredità storica dell’azienda. Per l’occasione è stato realizzato il libro a cura di Burrichter Felix, Cassina. This Will Be the Place, in cui il tema dell’abitare futuro è esplorato attraverso cinque stili di vita e altrettanti ambienti architettonici, differenziati per stile, materiali e aree geografiche.

Flower Messenger di Azuma Makoto – São Paulo
Ogni giorno e fino al 7 maggio, le strade di São Paulo saranno occupate da una flotta di 30 biciclette fiorite. L’artista giapponese Azuma Makoto, per l’inaugurazione della casa di cultura giapponese aull’Avenida Paulista (principale via della città), ha pensato ad un intervento artistico inedito, una performance art per creare un rapporto continuo e dinamico tra il contesto urbano e le sculture botaniche progettate per l’occasione e montate sulle bici. Le biciclette, guidate da giovani di origine giapponese, percorrono le principali vie della città, e i loro fiori vengono donati agli incuriositi passanti, offrendo un po’ di gioia.

Frakta di Ikea contro Arena di Balenciaga
“Di Frakta ce n’è una sola e come lei non c’è nessuna”: così risponde, ironica, Ikea a Balenciaga, che ha lanciato un modello molto simile ma in versione lusso a 1395 euro. La shopper blu Arena di Balenciaga ricorda molto l’iconica Frakta ideata dal colosso svedese e diventata quasi un oggetto pop. La prima costa 1395 euro, l’altra appena 60 centesimi. Una è acquistabile negli store o sul sito online di Balenciaga, l’altra alle casse dei punti vendita Ikea alla fine del classico giro di shopping. La somiglianza tra le due ha fatto discutere centinaia di utenti sui social, e Ikea torna ora a cavalcare l’onda di tanta inaspettata popolarità con un post che spiega come riconoscere la shopper originale in 6 passaggi. Ecco le istruzioni: 1) Scuotetela: se sentite un gran fruscio, allora è la nostra. 2) Multifunzionale: può trasportare l’attrezzatura da hockey, mattoni e anche acqua. 3) Sporcatela: una vera borsa Frakta può essere risciacquata facilmente con un tubo da giardino quando è sporca 4) Chiudetela: siete in grado di ripiegarla fino alla grandezza di un portafoglio? Se la risposta è sì, congratulazioni. 5) Guardateci dentro: sull’originale c’è scritto “Ikea”. 6) Il prezzo: costa solo 60 centesimi. In questo modo il gigante dell’arredamento ribadisce l’originalità del suo modello. La campagna, ideata dall’agenzia svedese ACNE, ha fatto velocemente il giro dei social network.

Istallazione Electronics Meets Crafts di Panasonic – Milano
In occasione della Milano design Week 2017, all’Accademia di Belle Arti di Brera, Panasonic ha presentato il progetto Electronics Meets Crafts, una istallazione organizzata in momenti distinti che approfondiva le diverse declinazioni del tema della tecnologia più sofisticata in relazione (e non in contrapposizione) alla tradizione e all’arte manifatturiera. Il primo step era una video-istallazione che avvolgeva i visitatori in uno spazio multisensoriale in cui tutti i sensi erano coinvolti grazie alla migliore tecnologia audio-video Panasonic. Ma la fase più emozionante e sorprendente si è svolta nei sotterranei dell’Accademia, dove i visitatori scoprivano il cuore artigianale del marchio e del progetto, realizzato con la collaborazione con GO ON, un collettivo di artigiani che perpetua la tradizione artigianale della regione di Kyoto. Partendo dalle millenarie tecniche manifatturiere giapponesi, gli artigiani di GO ON hanno lavorato con designer e ingegneri di Panasonic per mettere a punto concept di prodotti che hanno unito sapientemente e in modo originale eredità culturale e tecnologie avanzatissime.

Echo Look di Amazon
Echo look, il nuovo dispositivo lanciato da Amazon al costo di 200 dollari, è una telecamera intelligente comandata vocalmente che può scattare foto e video a figura intera che mostrano il proprio outfit, da diverse prospettive, con lo scopo di aiutare a scegliere quello più adatto. Queste foto possono essere salvate in una sorta di “look book” che ci potrà servire per le prossime ricerche di outfit. Gli utenti possono quindi utilizzare un’applicazione sul cellulare per scorrere le foto e i video dei diversi look e inviarli agli amici per chiedere un consiglio. Amazon ha anche lanciato una nuova funzionalità chiamata “Style Check”, che consiglia gli utenti indecisi tra due abiti. Lo “Style Check” è gestito da algoritmi informatici e da specialisti di stile. Echo Look è, in sostanza, l’alternativa hi-tech ad un amico, o uno specchio. Non è stata ancora comunicata la data di uscita, ma è possibile prenotarlo.

Progetto The Future Sausage di Carolien Niebling –Salone Satellite – Milano
Nell’ambito del Salone Satellite del Salone del Mobile, la scuola di design di Losanna ECAL ha presentato il progetto The Future Sausage della designer svizzera Carolien Niebling, un progetto di ricerca che promuove a partire dal design elementare di un prodotto come la salsiccia, il dibattito sulle alternative alla carne e al suo consumo nel mondo. Allo stand è stato possibile riempire la salsiccia con prodotti ed ingredienti diversi e poi provarli. Un modo di dibattere sulle alternative alimentari in un mondo che tra qualche decennio sarà popolato da oltre 9 miliardi di persone e che deve virare sempre più verso la sostenibilità. In collaborazione con esperti di diversi settori come uno chef di cucina molecolare, un mastro macellaio e un laboratorio di tessitura, Niebling ha anche realizzato il libro The Future Sausage che uscirà a breve, dove racconta la sua ricerca e le possibili ricette.

Clr Cff Clear Coffee – Regno Unito
A vederlo non sembrerebbe un caffè. Ma lo è. Chiaro quasi come l’acqua, è stato ideato da due fratelli slovacchi, David e Adam Nagy, a Londra. I due hanno pensato ad un caffè incolore che dia la carica della caffeina ma senza macchiare i denti. Si chiama Clear Coffee (Clr Cff). Il risultato è una bevanda fredda, pronta da bere, a basso contenuto calorico. È prodotta con “chicchi di caffè Arabica di alta qualità e acqua pura”, sostengono gli ideatori. “Non contiene conservanti, sapori artificiali, additivi, zucchero o dolcificanti”. Il processo utilizzato per la preparazione del Clear Coffee è segreto. Ma i due fratelli garantiscono di non utilizzare additivi chimici.

Istallazione Flowerprint di Cornelius Gavril – Piuarch – Milano
In occasione della Design week a Milano, in via Palermo 5, lo studio di architettura Piuarch ha rivestito tutta la parete esterna della sua sede di fiori e di erbe, con un’istallazione di façade gardening che ha creato un effetto visivo decorativo molto suggestivo, quasi un delicato ricamo floreale o un trompe l’oeil profumato. Il paesaggista Cornelius Gavril che l’ha curata, ha usato 2.000 fiori tra rose, gigli, gerbere, garofani e piante aromatiche, formando 200 linee verticali di 10 metri di altezza per 20 metri di larghezza. Seguendo una tecnica antica, gli ultimi fiori sono stati innestati su una patata, per farli durare di più e dare un peso ad ogni linea.

Elle Decor Concept Store di GamFratesi – Milano
L’esplorazione dell’avvenuta convergenza tra la dimensione fisica e quella online, verso un nuovo equilibrio che segna la futura evoluzione nelle strategie di supporto alla vendita è alla base della mostra realizzata da Elle Decor presso Palazzo Bovara di Corso Venezia a Milano per il Fuori Salone 2017. Il tema della sperimentazione della relazione tra analogico e digitale all’interno dei punti vendita, è centrale nella retail-installazione Elle Decor Concept Store, firmata GamFratesi. Si snoda attraverso stanze che propongono soluzioni diverse per i retailer dell’arredo, armonizzando human e tech touch: dalla lettura della scheda digitale dei prodotti direttamente sulle vetrine, alla possibilità di “vestire virtualmente pareti bianche” con carte a parati digitali con un semplice click. Positiva sperimentazione è il prolungamento dell’apertura oltre i tempi del Salone, essendo visitabile fino al 28 di aprile.