Hits

Voto ai 16enni in Austria

Tributo a Sgt. Pepper’s – Regno Unito

Mostra Surreal Things – Victoria and Albert Museum – Londra

Vertice IPCC sul cambiamento climatico – Bruxelles

Falling Man di Don DeLillo


Hots

Sunshine di Danny Boyle
In questo film fantascientifico molto scientifico, Danny Boyle, regista di Trainspotting, mette in scena il viaggio dell’uomo verso ciò che nell’Universo dà e mantiene la vita, ma che ora, nel 2057, sta morendo: il Sole. Scopo della missione: trasportare un ordigno nucleare che dovrà ridare vita alla nostra stella. Il viaggio, oltre che spaziale, è anche e soprattutto un viaggio psicologico e ci fa vedere cosa potrebbe succedere all’uomo che sfida la divinità. Effetti speciali e conoscenze scientifiche si mescolano sapientemente alla ricerca profonda che da sempre è connaturata all’uomo ed al pensiero teologico.

Democratic Department – Milano
Democratic Department è un nuovo concept store inaugurato a Milano che conta di coprire la cosiddetta fascia media di prezzo, con marchi indipendenti, ricerca e sperimentazioni. “Save the fashion kill the price” questo lo slogan del nuovo store che conta 400 mq su due piani dove si possono trovare tra gli altri brand anche G-star, Cheap Monday, Hoss, Sita Murt, Colcci, Firetrap, giovani marchi francesi come BelAir, An’ge e ancora tanti altri. Non mancano le edizioni limitate e spazio a sconti dal 20% al 40% per chi diventerà titolare di una Community Card elettronica.

Bienal fin del mundo – Ushuaia – Argentina
Sembra la biennale dedicata alla fine del mondo quella di Ushuaia, che è appunto la città più a Sud dell’emisfero terrestre, nella Terra del Fuoco in Argentina. In questa prima edizione della biennale, sono stati selezionati più di 60 artisti internazionali alle prese con temi di carattere ambientale come l’emergenza climatica e relazionale fra i paesi del Nord e del Sud del mondo. Le locations sono davvero spettacolari, come quella scelta da Lucy e Jorge Orta nella penisola Antartica dove hanno costruito un vero e proprio Antartic village con tanto di tende, sacchi a pelo, bandiere di vari paesi e testi come la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Siberia di Nikolaj Maslov
Siberia è un romanzo a fumetti di Nikolaj Maslov appena uscito per Alet in Italia, che ha suscitato un grande successo sopratutto in Francia. Una “graphic novel” autobiografica che tavola dopo tavola, descrive lo squallore dell’Unione Sovietica. I disegni di Maslov sono semplici, solo con una matita racconta la vita di un giovane russo che attraversa la landa Siberiana. Le Monde ha scritto: «Qui rivive Dostoevskij» mentre Le Figaro: «Non c’è nulla di inventato, è una voce della storia».

Mostra The Shape of Space – Guggheneim Museum – New York
Lo ‘spazio’, uno degli elementi base nell’arte, è anche uno dei più resistenti a categorie e definizioni. La maggior parte delle opere d’arte contengono, descrivono o creano ‘uno spazio’, inteso anche come concetto astratto, e guida, per comprendere e relazionarsi con il mondo esterno. Sia esso inteso in senso matematico, fisico, metafisico, spirituale, politico o sociale, lo spazio ha assunto diverse forme attraverso il tempo e lo spazio. La mostra The Shapes of Space, ne esplora i diversi approcci e coerentemente, nel farlo, non ha creato un’esposizione lineare secondo parametri cronologici o tematici: al contrario, ha lanciato al pubblico questioni aperte a interpretazioni e sviluppi, strutturate attorno ad alcuni insiemi tematici.

Installazione Tokujin X Moroso – Milano
Tokujin X Moroso è il titolo dell’installazione presentata all’interno dello showroom di Moroso in occasione del Salone del mobile. Il creativo giapponese Tokujin presenta una nuova collezione che include la sedia Panna. Tokujin sperimenta materiali inusuali, crea forme e utilizza i tessuti interpretandoli e rielaborandoli attraverso la poesia della cultura giapponese. Ci costringe a tuffarci nel suo progetto, a viverlo intensamente, globalmente. Crea un mondo surreale, un linguaggio sublime di forte spiritualità. Un ambiente, un’atmosfera, un linguaggio. Un luogo incantato, dove ognuno viene coinvolto emotivamente in un tuffo visivo e sensoriale unico.

Cafè Sanddorn – Berlino
Aperto nel centro di Berlino il Cafè Sanddorn (letteralmente “Olivello spinoso”, pianta mediterranea con frutti ad alto contenuto di vitamina C), locale che propone menu antiallergici per le persone intolleranti a glutine, lattosio e noci. Le numerose proposte alimentari – zuppe, piatti vegetariani, carne, pesce, dessert – tutte a base di ingredienti rigorosamente biologici, vanno incontro alle esigenze del crescente numero di persone intolleranti a questi tre alimenti, dando loro la possibilità di mangiare sano, senza preoccupazioni per la digestione né – grazie ai prezzi contenuti di ogni menu – per il prezzo.

Nivea Temporary Shop – Milano
Nivea ha aperto a Milano il suo primo Temporary Shop, un punto vendita a tempo determinato, aperto per un mese, dal 14 aprile al 13 maggio 2007. E’ possibile effettuare trattamenti di bellezza e wellness per uomo e donna anche gratuitamente, con una prenotazione on line. Il brand utilizza il pdv in chiave di comunicazione, come un contenitore di esperienze inaspettate. I colori del locale sono identificabili in quelli del brand, bianco e blu e all’interno sono presenti oggetti di arredo di design, in sintonia con gli eventi del periodo dell’apertura (per es. il Salone del Mobile).

Trash di Bruno Mouron e Pascal Rostain – Parigi
L’ispirazione per questo progetto fotografico a due mani è arrivata da un articolo apparso sul quotidiano Le Monde, in cui un professore di sociologia spiegava uno studio da lui condotto: i rifiuti domestici venivano utilizzati per fornire una maggiore comprensione del consumismo e dei comportamenti sociali. Bruno Mouron e Pascal Rostain hanno visto un’opportunità di divertirsi facendo il loro lavoro: per questo hanno deciso di fotografare i rifiuti di alcune celebrità. Negli ultimi 15 anni hanno ritratto la spazzatura di Brigitte Bardot, Bernard Tapie, Yannick Noah, Gérard Depardieu, Marlon Brando, Jack Nicholson, Madonna, Michael Jackson e persino Ronald Reagan. Queste immagini sono oggi in mostra alla Maison Européenne de la Photographie di Parigi.

Settimana mondiale della sicurezza stradale – Madrid
In occasione della Settimana mondiale per la sicurezza stradale, con il patrocinio dell’Onu e dell’ Automobile Club, in giro per Madrid, nelle otto piazze più frequentate, sono stati allestiti dei piccoli palcoscenici. Protagoniste le automobili e le moto, o meglio quel che ne restava dopo i terribili incidenti in cui erano state coinvolte. Le auto, non erano state ripulite e si vedevano ancora gli oggetti appartenuti agli occupanti. Dalla cartina stradale alla scarpa al telefonino. In scena il crudo realismo per richiamare l’attenzione dei madrileni sull’uso dei dispositivi di sicurezza, dalle cinture al casco.